3 dicembre 2020
Aggiornato 09:00
Calcio | Nazionale

Silenzio, parla Gigio: «Sono tifoso del Milan e ho un sogno…»

Intervenuto alla festa di Natale delle giovanili del Milan, il portiere rossonero ha ribadito la sua fede indiscutibile per la squadra che ama fin fa bambino.

MILANO - «È stata una brutta serata e non me l'aspettavo! Non ho mai detto nè scritto di aver subito violenza morale quando ho firmato il contratto. Nonostante tutto guardo avanti e testa alla prossima partita..forza Milan!». 
Aspettavano tutti una presa di posizione forte da parte di Gianluigi Donnarumma dopo la tempesta di polemiche che si è abbattuta su di lui e sul Milan a seguito delle indiscrezioni apparse sui giornali nella giornata di ieri e finalmente il portierone rossonero ha parlato. Ha approfittato del suo profilo Instagram per chiare la sua posizione, in cui di fatto nega quanto dichiarato dall'entourage del suo procuratore, l'ineffabile Mino Raiola. 

Sogno di fare gol
Nel corso della serata, intanto, Gigio non ha voluto saltare per nulla al mondo l’appuntamento annuale con la festa di Natale del settore giovanile del Milan. Selfie, autografi, baci e abbracci, a conferma del fatto che la popolarità del giovane fenomeno rossonero è tutt’altro che in calo. Poi anche qualche domanda e l’occasione per Gigio Donnarumma di ammettere per l’ennesima volta qual è la sua reale fede calcistico: «Sono un tifoso del Milan e infatti il mio idolo è sempre stato Christian Abbiati». Dopo aver fatto a tutti i giovani rossoneri gli auguri di Natale ha confessato il suo grande sogno: «Un gol come quello che mi ha fatto Brignoli. Domenica scorso mi è toccato prenderlo, la prossima volta spero di essere io a farlo».