19 giugno 2019
Aggiornato 02:30
Calcio

Torino: già scelto l’allenatore per il prossimo anno

Mihajlovic lascerà certamente i granata a giugno e la società sembra avere le idee chiare per il nuovo progetto

Urbano Cairo, presidente del Torino dal 2005
Urbano Cairo, presidente del Torino dal 2005 ( ANSA )

TORINO - Sinisa Mihajlovic ha salvato la sua panchina con la vittoria del Torino in casa della Lazio, ma non ha fugato tutti i dubbi sulla sua gestione che il presidente Urbano Cairo non giudica completamente sufficiente. Il presidente granata si aspettava di più, voleva la squadra più a ridosso della zona Uefa e con quel salto di qualità non ancora pienamente mostrato da Belotti e compagni. Il rapporto fra Cairo e Mihajlovic non è dei migliori, il tecnico serbo dovrebbe mantenere il posto sino alla fine del campionato e poi salutare il Piemonte e cercare nuove esperienze.
 

Futuro delineato

Ma la società torinista ha già le idee chiare per l’allenatore del prossimo anno: dopo aver sondato Reja (soluzione tampone) e Mazzarri in caso di divorzio anticipato con Mihajlovic, Cairo e Petrachi stanno lavorando sottotraccia per definire l’accordo con Davide Nicola, da pochi giorni ex allenatore del Crotone dopo le dimissioni presentate al club calabrese. Nicola piace per eleganza, capacità tecniche e gestionali, grinta, oltre ad essere un tecnico giovane e, elemento che non guasta, un ex calciatore del Torino, molto amato dalla tifoseria. Con Nicola, i granata getteranno le basi per un nuovo progetto, fresco, giovane ed ambizioso, a ricalcare proprio le caratteristiche dell’allenatore piemontese, pronto per quel salto di qualità che nell’anno e mezzo a Crotone ha ampiamente dimostrato di meritare.