15 dicembre 2019
Aggiornato 00:00

Conte-Milan: c'è un benestare speciale per lui

Il possibile approdo dell'allenatore pugliese a Milanello eccita non solo i tifosi, ma anche tanti ex campioni rossoneri, pronti ad approvare la scelta societaria di ingaggiare l'attuale tecnico del Chelsea

Antonio Conte: il suo futuro può essere milanista?
Antonio Conte: il suo futuro può essere milanista? ANSA

MILANO - Ormai c'è poco da nascondersi, ammesso che ce ne fosse ancora bisogno: il Milan vuole Antonio Conte e Antonio Conte vuole il Milan. Le indiscrezioni raccolte e rivelate da Sky Sport prima di Sassuolo-Milan hanno confermato quanto Marco Fassone abbia fatto ormai la sua scelta per l'anno prossimo, ovvero salutare Vincenzo Montella ed accogliere il tecnico leccese, ormai in totale rotta col Chelsea, nonostante il successo ottenuto contro il Manchester United di Mourinho. E, nonostante la vittoria col Sassuolo, anche il futuro di Montella appare segnato, magari non nell'immediato, ma certamente a giugno quando si congederà da Milanello per fare posto a Conte, il cui accordo con la società rossonera non c'è ancora, ma che non ha fatto nulla per escludere categoricamente tale ipotesi, anzi, ridacchiando beffardamente a chi gli ha posto domande sul suo possibile rientro in Italia e al Milan, ha indirettamente palesato imbarazzo, come a dire: "Ci avete azzeccato ma non posso dirvelo".

Accoglienza

Fra i tifosi del Milan, ovviamente, serpeggia entusiasmo, perchè Conte, al di là del passato juventino e degli screzi passati coi rossoneri (scudetto 2011-2012 e polemiche post gol di Muntari non visto), accende la fantasia del popolo milanista, ansioso di ripartire con un tecnico vincente, uno di quelli che prende il comando del gruppo e non è contento finchè non ha ottenuto i risultati prefissati. Anche fra i vip rossoneri non mancano i giudizi positivi in merito al possibile approdo dell'ex commissario tecnico dell'Italia a Milanello; Alessandro Costacurta, ex campione del Milan ed oggi commentatore televisivo per la redazione sportiva di Sky, si è ad esempio espresso con forza a riguardo, uscendo allo scoperto senza nascondersi: "Conte sarebbe l'ideale per il Milan - ha affermato l'ex difensore - e penso che i rossoneri dovrebbero far tutto il possibile per portarlo a Milanello. E' uno dei tre allenatori migliori del mondo e già questo potrebbe bastare, ma lo ritengo più insegnante di Montella, nel nuovo Milan potrebbe fare davvero la differenza». Smentite a parte, rispetto per il lavoro di un Montella che difficilmente lascerà Milano prima dell'estate, la mente del Milan sembra davvero proiettata già al futuro, gli sforzi profusi esclusivamente per strappare quel sì di Conte che oggi appare veramente vicino.