29 gennaio 2020
Aggiornato 09:30
MotoGP | Gran Premio di Aragona

Cresce Valentino Rossi, non la Yamaha: resta davanti la Honda

Anche la seconda sessione di prove libere al Motorland è bagnata, ed è dominata dalla moto di Tokyo: il più veloce stavolta è Dani Pedrosa. Tiene botta la Ducati con Jorge Lorenzo secondo. L'unico pilota della casa dei Diapason nei primi posti è Johann Zarco, terzo: il Dottore e Vinales restano dietro

ALCANIZ – Migliora Valentino Rossi nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Aragona. In un pomeriggio caratterizzato, come del resto la mattinata, dalla pista umida, il Dottore è rimasto in linea con i migliori per quasi tutto il turno, perdendo posizioni solo nei minuti conclusivi fino a chiudere ventesimo, riducendo però il suo distacco dalla vetta (due secondi). Non è andata molto meglio al suo compagno di squadra Maverick Vinales, che al contrario ha rincorso per tutti i tre quarti d'ora di prove migliorando solo sul finale fino al diciassettesimo posto. Entrambe le Yamaha sono dunque apparse in crisi e, al momento, sono provvisoriamente fuori dalla fase finale delle qualifiche: possono però sperare nelle previsioni meteo, che per il sabato promettono condizioni decisamente migliori.

Bene Honda e Ducati
Sul bagnato si conferma invece velocissima la Honda, che domina anche la seconda sessione, stavolta con Dani Pedrosa, unico a scendere sotto il muro dei due minuti sul giro (1:59.858). Alle sue spalle exploit della Ducati con Jorge Lorenzo, staccato di un paio di decimi, e dell'unica Yamaha convincente, quella dello scorso anno guidata da Johann Zarco, a quattro decimi. Marc Marquez, leader per maggior parte del turno, è invece sceso alla bandiera a scacchi al quarto posto, rinunciando a tentare un giro veloce in extremis. Quinta l'altra Ducati satellite di Karel Abraham, davanti alla Honda clienti di Cal Crutchlow. La seconda Desmosedici ufficiale, quella di Andrea Dovizioso, è invece solo ottava, a ben 1.1 secondi dal miglior tempo, e in mezzo alle due sorprendenti Aprilia di Sam Lowes (settimo) e Aleix Espargaro (nono). La MotoGP torna in pista domani mattina alle 9:55 per la terza sessione di prove libere.