22 luglio 2019
Aggiornato 12:30

Marquez inizia a fare sul serio: superati Vinales e Dovizioso

Lo spagnolo della Honda, che ieri era caduto, si riscatta nella terza sessione di prove libere del sabato mattina, staccando il miglior tempo. Secondo Maverick sulla Yamaha, solo quarto Andrea con la migliore delle Ducati. A scivolare in questo turno è invece Dani Pedrosa

MISANO ADRIATICO – Inizia forte il sabato mattina Marc Marquez. Dopo la caduta di cui è stato protagonista ieri pomeriggio, il campione spagnolo sembra finalmente riuscito ad esprimere tutto il potenziale della sua moto sulla pista di Misano, e si è portato in testa alla classifica nella terza sessione di prove libere del Gran Premio di San Marino: 1:32.958 il suo miglior tempo, che ha staccato di 154 millesimi il suo connazionale della Yamaha, e diretto rivale nella corsa al Mondiale, Maverick Vinales. Al terzo posto un'altra Honda, quella satellite di Cal Crutchlow. La migliore delle Ducati, quella del capolista iridato Andrea Dovizioso, è solo quarta, a quasi quattro decimi dalla vetta e seguita a breve distanza dal suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, quinto.

A terra Pedrosa
Sesto posto per la M1 dell'anno passato affidata a Johann Zarco, mentre sorprende la settima piazza della Aprilia di Aleix Espargaro. Non va oltre l'ottava posizione, invece, la seconda moto di Tokyo ufficiale: colpa della caduta che Dani Pedrosa ha commesso proprio sul finale del turno. Completano le prime dieci posizioni altri due italiani sulla Desmosedici: Danilo Petrucci con la moto del team Pramac e il collaudatore e wild card Michele Pirro. Resta invece fuori (per ora) dalla fase finale delle qualifiche di oggi pomeriggio la Suzuki di Andrea Iannone, solo sedicesimo stamattina. La MotoGP torna in pista alle 13:30 per la quarta e ultima sessione di prove libere, a cui seguirà la corsa alla pole position.