21 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Milan, ultimo colpo a centrocampo: Mirabelli guarda in Germania

Dopo aver prelevato dalla Bundesliga Ricardo Rodriguez e Hakan Calhanoglu, la dirigenza rossonera guarda ancora in Germania per potenziare il reparto centrale di Montella. L’obiettivo è Kevin Kampl del Bayer Leverkusen, seguito però con attenzione anche dal Lipsia.
Il centrocampista del Bayer Leverkusen Kevin Kampl
Il centrocampista del Bayer Leverkusen Kevin Kampl (ANSA)

MILANO - Si dice che l’appetito vien mangiando. Mai proverbio più indicato per fotografare il bulimico mercato dell’Ac Milan, caratterizzato da ben 11 acquisti - la maggior parte di primissima fascia - ma probabilmente non ancora concluso. 
Queste prime uscite stagionali della squadra rossonera, seppur impreziosite da 6 vittorie in 6 partite, hanno probabilmente messo a nudo le ultime lacune di una rosa che oggettivamente non può che far felice mister Montella.

Vuoto in avanti
Ma un paio di piccoli vuoti restano, il primo a centrocampo dove manca una valida alternativa all’ivoriano Kessiè; il secondo nel reparto degli attaccanti offensivi, dove Suso e Borini vivono in beata ed inattaccabile solitudine, certi di un posto fisso che al massimo il prode Bonaventura potrebbe mettere a rischio non appena sarà guarito. 
Mentre però l’acquisto di un attaccante esterno potrebbe essere messo momentaneamente in stand by, magari grazie ad un cambio di modulo e al conseguente utilizzo di due attaccanti centrali anzichè un centravanti e due esterni, l’esigenza di forze fresche a centrocampo sembra più impellente.

Buco a centrocampo
Detto che il primo obiettivo di Fassone e Mirabelli, il portoghese Renato Sanches, sembra essere uscito definitivamente dai radar di via Aldo Rossi, e che il canterano del Barcellona Rafinha non è nelle mire della dirigenza milanista, ha ripreso a farsi largo il nome del centrale del Bayer Leverkusen Kevin Kampl.
Il regista dei rossoneri di Germania è un vecchio pallino del direttore dell’area tecnica del Milan Mirabelli, grande conoscitore del mercato tedesco come testimoniano gli ottimi acquisti di Ricardo Rodriguez e Hakan Calhanoglu.

Idea Kampl
Kampl è nato a Solingen in Germania, ma è di nazionalità slovena, con la cui selezione ha già giocato 24 partite segnando anche due gol. Capace di giocare davanti alla difesa, ma anche come mezzala destra e perfino da trequartista, il classe 1990 del Leverkusen viene valutato non meno di 20 milioni, cifra non impossibile per il Milan ma solo se da qui alla fine del mercato si concretizzassero le cessioni dei vari Paletta, Sosa e Niang. Da tenere sotto osservazione però la concorrenza del Lipsia che sta per perdere il fenomeno Naby Keita, prenotato dal Liverpool, e pare intenzionato a volgere le sue bramose attenzioni proprio su Kampl. Se Fassone e Mirabelli vogliono davvero spingere sull’acceleratore per il centrocampista sloveno sarà il caso di fare in fretta.