24 agosto 2019
Aggiornato 04:30

Mattia Pasini ci ha preso gusto: dopo la vittoria, arriva il podio

Momento d'oro per il 31enne riminese, che bissa il successo in casa del Mugello con uno strepitoso secondo posto a Barcellona, alle spalle solo dell'imprendibile Alex Marquez. Quinto Lorenzo Baldassarri, sesto Franco Morbidelli che ora rischia seriamente di perdere il comando del Mondiale

BARCELLONA – Mattia Pasini non si ferma: dopo la vittoria in casa al Mugello, per il 31enne riminese arriva il secondo posto a Barcellona. Partito dal centro della prima fila in griglia di partenza, il portacolori del team Italtrans non è mai riuscito a infastidire l'imprendibile idolo di casa Alex Marquez, ma ha comunque mantenuto saldamente in mano la piazza d'onore fino al traguardo. Il miglior modo per confermare che l'affermazione della scorsa settimana nel Gran Premio d'Italia non è stata un colpo di fortuna: «Ho avuto un dubbio sulla mescola delle gomme: di sicuro con le morbide sarei potuto andare più veloce nei primi cinque giri, ma mi sarei ritrovato al limite con l'usura nel finale, quindi ho scelto le dure – ha raccontato dopo il traguardo – Avevo un buon ritmo, ma sapevo che Alex ne aveva uno migliore, quindi il secondo posto è perfetto. Dopo il successo, sono molto contento di essere di nuovo salito sul podio».

Gli altri piloti italiani
Positiva anche la rimonta di Lorenzo Baldassarri che, scattato dalla terza casella, ha perso posizioni alla partenza per poi risalire fino alla quinta piazza alla bandiera a scacchi. Inizia invece ad essere a rischio la leadership mondiale di Franco Morbidelli. Con il sesto posto di oggi, propiziato anche da un'uscita di curva in cui ha perso per un attimo la pedana della sua moto, il pilota romano ha infatti perso ulteriore terreno rispetto ai suoi inseguitori: Thomas Luthi e Alex Marquez, entrambi saliti sul podio. Ora gli restano soltanto sette punti di vantaggio sullo svizzero e venti sullo spagnolo, suo compagno di squadra nel team Marc Vds.