19 settembre 2019
Aggiornato 17:00

Diego Costa: la possibile soluzione per l’attacco del Milan

L’attaccante attualmente in forza al Chelsea di Conte, Diego Costa, ha chiaramente palesato la volontà di trovare una nuova destinazione per la prossima stagione. Stando alle sue parole infatti, non rientrerebbe più nei piani tecnici dell’ex allenatore bianconero. E per SkySport britannico il Milan sarebbe già in contatto con lui.

Diego Costa attaccante del Chelsea
Diego Costa attaccante del Chelsea ANSA

Milano – Quando un attaccante che ha appena vinto, da protagonista, una Premier League, dice di essere alla ricerca di una nuova squadra, è ovvio che tali parole riecheggino in tutta Europa. Eppure, a prescindere dell’ottima stagione appena terminata, Diego Costa si pone direttamente sul mercato e diviene, per forza di cose, uno degli obiettivi rossoneri viste le difficoltà incontrate nel trattare Morata, Aubameyang e Belotti. Insomma, anche lo spagnolo di origini brasiliane entra di diritto tra i papabili nel ruolo di prima punta rossonera.

Ufficialmente sul mercato
Come un fulmine a ciel sereno le sue parole al termine dell’amichevole con la Nazionale spagnola: «Ho ricevuto un messaggio da Conte, non faccio parte dei suoi piani per la prossima stagione. Me lo ha detto in maniera chiara. Ho un contratto, ma non mi vuole al Chelsea. Quindi andrò via, senza dubbi. Ora non resta che trovare un club e giocare. La decisione è sua, lui mette i giocatori in campo e quindi ho detto al Chelsea di aver ricevuto questo messaggio e di voler andare via, mi sembra logico». Insomma, nessuno spazio a interpretazioni diverse: salvo il caso di clamorose quanto improbabili smentite dei diretti interessati, Costa è in partenza. E vuole giocare, cosa che al Milan gli verrebbe garantita.

Indiscrezione Sky
A riportare che i rossoneri si sarebbero attivati già in questa giornata  è l’emittente britannica di SkySport, secondo cui ci sarebbe stato già un contatto con i rappresentanti della rocciosa punta blues. E la presenza di Jorge Mendes a Milano – tra gli altri procuratore anche del ventottenne – potrebbe dare certezze in tal senso. Stiamo comunque parlando di un grande calciatore fresco campione di Inghilterra con 21 reti messe a referto in 39 presenze, per il quale ci sarà molta concorrenza.

Le cifre
Saranno in molti infatti a farsi avanti, e le cifre rischiano di essere considerevoli. Si parte da una base di 60 milioni di euro (sua clausola rescissoria); che potrebbe essere da un lato abbassata proprio per le dichiarazioni rilasciate, dall’altro mantenuta o addirittura alzata in caso di asta internazionale. Il Milan ha comunque un tesoretto che si aggira su queste somme, proprio per l’acquisto di un attaccante. Anche se, ulteriore problematica potrebbe derivare dall’ingaggio attualmente percepito: ben 12 milioni di euro annuali, cifre che hanno allontanato l’interesse per prospetti come Aubameyang. C’è tanta carne al fuoco, e al Milan può andar bene: l’obiettivo è un attaccante di livello, e più sono le alternative più è possibile restare contenti. Torino avvisato.