25 maggio 2022
Aggiornato 02:30
Il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, invece, è sesto

La magia è già finita: Jorge Lorenzo torna in fondo alla griglia

Due settimane fa conquistava il suo primo podio con la Ducati a Jerez. Oggi, a Le Mans, è bastata qualche goccia di pioggia in mattinata per tagliarlo fuori dalla fase finale delle qualifiche. Così Por Fuera sarà costretto a partire dalla sedicesima piazzola domani in gara

Jorge Lorenzo in azione a Le Mans
Jorge Lorenzo in azione a Le Mans Foto: Michelin

LE MANS – Quella magia scattata a Jerez tra Jorge Lorenzo e la sua Ducati, che lo aveva portato a conquistare sul suolo di casa il suo primo podio in rosso, due settimane dopo, sulla pista di Le Mans, sembra essersi già esaurita. Come sempre gli capita quando dal cielo scende la pioggia, Por Fuera questa mattina non aveva trovato un buon feeling con le condizioni della pista umida. Così, finito fuori dai dieci nelle prove libere, il pilota maiorchino ha dovuto prendere parte alle pre-qualifiche, che ha concluso però appena in sesta posizione, lontanissimo dai migliori. Dunque, Jorge partirà domani dalla sesta fila del Gran Premio di Francia, con il sedicesimo tempo. «Purtroppo il meteo ha condizionato le mie prove – spiega il campione spagnolo – Con la pioggia mi sentivo molto competitivo, ma quando ho montato gli slick con la pista ancora parzialmente umida non sono riuscito a spingere perché non mi sentivo sufficientemente sicuro. Nella sessione eliminatoria delle qualifiche ci sono poi stati dei piloti davvero veloci e, nonostante io abbia fatto segnare un buon tempo, non siamo riusciti ad entrare nella fase finale. Peccato, perché credo che se avessi avuto altri quindici minuti a disposizione avrei potuto abbassare il mio tempo di tre o quattro decimi, e penso che la mia posizione reale in condizioni di asciutto sia tra i primi otto piloti. Adesso però non mi resta che utilizzare il warm up di domani per cercare di migliorare l'assetto della mia moto e provare a fare una gara in rimonta».

Dovizioso in seconda fila
Il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, in compenso, ha ottenuto il sesto tempo e, grazie al crono di 1:32.726, il pilota romagnolo partirà dunque dalla seconda fila, dopo essere riuscito ad accedere alla corsa per la pole position grazie al miglior tempo nelle pre-qualifiche: «È stato un weekend piuttosto complicato – racconta Desmodovi – ma alla fine, dopo aver mancato la top ten per pochi decimi questa mattina, sono riuscito a fare un ottimo tempo nella Q1 e poi ad ottenere il sesto crono e la seconda fila per la gara di domani. Sono fiducioso perché credo di avere un buon passo, anche se è difficile capire quello che hanno gli altri top rider. Sappiamo che i nostri rivali saranno molto competitivi però proveremo comunque a stare con loro».