9 dicembre 2019
Aggiornato 00:30

Nella corsa a Morata il Milan ha un alleato in più

Morata è e sarà, fin quanto possibile, uno dei principali obiettivi per l’attacco rossonero della prossima stagione. Ma tra le concrete difficoltà dell’operazione e le volontà del giocatore, come conferma l'esperto Gianluca Di Marzio, potrebbe esserci un alleato che non ti aspetti a favorire il Milan. Nel frattempo la società rossonera avrebbe contattato Bozzo.

L'attaccante del Real Madrid Alvaro Morata
L'attaccante del Real Madrid Alvaro Morata ANSA

Milano – Come caldeggiato da giorni il Milan è palesemente alla ricerca dell’attaccante cui affidare le chiavi del reparto offensivo rossonero. Tra i sogni Benzema e Aubameyang, e il più fattibile (proporzionalmente parlando) Kalinic, l’ex juventino Morata sembrerebbe rappresentare il giusto mix tra concretezza offensiva e appeal internazionale, sebbene non sia propriamente riuscito a ritagliarsi spazio importante nel Real di Zidane.

Come noto, sul giocatore si sono mossi in maniera importante altri grandi club europei, tra cui – come riportato dal quotidiano spagnolo As – l’Atletico di Madrid e il Chelsea di Conte, ma anche il Manchester United di Josè Mourinho. L’unica certezza però al momento, è che l’ex juventino abbia le valigie pronte.

Il triste addio

Morata si sa, ha lasciato a malincuore il nostro paese. Solo pochi mesi fa diceva: «Io non sono italiano, ma ho dato tutto per la maglia bianconera ed ero disposto a rimanere lì molti anni, la Juventus lo sapeva, l'unico problema era la chiamata del Madrid. Senza recompra avrebbero dovuto cacciarmi per farmi andare via da Torino». Insomma il centravanti alla Juve, ma soprattutto a Torino e in Italia, si trovava bene.

La volontà della ragazza

Ed ecco, come confermato dal guru del mercato Gianluca Di Marzio, che allora non possono passare in secondo piano quelli che potrebbero essere i desideri sul futuro di quella che sarà la moglie di Alvaro, l’italianissima Alice Campello, con la quale il madrileno convolerà a nozze a Venezia il prossimo giugno. Per lei la nostalgia dello stivale è tanta e potrebbe spingere e condizionare in quella che sarà una scelta di vita Alvaro. Il Milan potrebbe così beneficiare di un aspetto extracalcistico che invece tante volte ha fatto male ai cuori rossoneri (come dimenticare la moglie di Shevchenko, che lo convinse ad andare a Londra).

Contatti con Bozzo

Nel frattempo comunque, proprio per non lasciare nulla di intentato, il Milan ha avviato i contatti con Bozzo. L’avvocato – già decisivo per l’arrivo di Morata alla Juve – potrebbe intavolare una trattativa concreta agevolata dagli ottimi rapporti con la società Merengue nonché l’entourage del calciatore. Il Milan parte dalla mancanza di un posto Champions rispetto alle concorrenti, ma offrirà a Morata quella titolarità e quell’aria di casa tanto desiderata alla sua futura consorte.