7 dicembre 2019
Aggiornato 12:00

Milan, ecco il primo colpo. Tutto fatto per Musacchio

Dopo tante voci, corteggiamenti, trattative arenate e poi riprese, si può dire che manchi solo l’ufficialità per quello che sarà il primo acquisto del nuovo Milan cinese. L’affare che porterà il difensore all’ombra della Madonnina è praticamente concluso.

Mateo Musacchio, primo colpo del nuovo Milan
Mateo Musacchio, primo colpo del nuovo Milan ANSA

Milano – Giunta in nottata una delle notizie che maggiormente attendevano i tifosi milanisti. Il Milan è vivo sul mercato e secondo quanto riportato da Sky, nonché dall’esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio, l’affare con il Villarreal per l’acquisto del difensore Alberto Musacchio è stato concluso. Le voci parlano di un accordo raggiunto su tutta la linea con la squadra spagnola titolare del cartellino, mentre sarebbero da limare solamente i dettagli per quanto riguarda il contratto del calciatore, visto che con lui si è parlato da tanto e si avrebbe già il si del suo entourage.

Cifre dell’accordo

Secondo quanto trapela, la società rossonera ha convinto quella spagnola presentando un’offerta ufficiale vicina ai 18 milioni di Euro. Cifra importante per un giocatore seguito da tanto, ma che soprattutto non vedeva più legato il proprio futuro a quello del Sottomarino Giallo. Il Milan è sul giocatore infatti da un anno; l’argentino ha dall’inizio della stagione chiarito alla propria società di appartenenza di non volere rinnovare il contratto in scadenza nel 2018, andando negli ultimi mesi a rifiutare qualsiasi tipo di proposta.

Classe ’90

Per i pochi che non conoscessero il difensore argentino, possiamo dire che stiamo parlando di un difensore che si avvia a compiere 27 anni, il che lo pone nel pieno della maturità psico-fisica. Riconosciuto da tutti come uno dei perni del Villarreal di questi anni, è pronto a lasciare la Liga dopo nove anni di militanza. Alto un metro e ottantadue per 73 chilogrammi, fa della marcatura corpo a corpo e dell’anticipo i suoi punti di forza. In carriera – visto anche il predominio Barcellona/Real della Liga spagnola – vanta solo una vittoria nel campionato argentino, da giovanissimo, con la maglia del River Plate. Ma le tante presenze in Europa lo rendono più che appetibile a livello di esperienza continentale.

E De Vrij?

Con l’affare Musacchio ormai praticamente concluso, ci si chiede se il duo Mirabelli-Fassone si concentrerà su ulteriori nomi per rinforzare il reparto arretrato. Fermo restando che si attende l’acquisto di almeno due terzini visti i noti problemi numerici e tecnici della rosa attuale, si ha ragione di credere che sul difensore laziale De Vrij ci si sia semplicemente fermati ad un sondaggio del terreno. Evidentemente i 25 milioni minimi richiesti da Lotito, e la prospettiva di una possibile asta con Inter e altri club interessati, ha spinto la società rossonera ad accertarsi la disponibilità di Musacchio; da non sottovalutare inoltre che gran parte del budget dovrà essere riversato sull’attaccante. Ecco perché per ora dobbiamo considerare tramontata la pista olandese.