26 ottobre 2020
Aggiornato 13:30
La Rossa non era mai stata così forte sul giro secco

Prima fila tutta Ferrari: Sebastian Vettel in pole, Kimi Raikkonen secondo

La Ferrari monopolizza le qualifiche del Gran Premio di Russia: all'ultimo tentativo il tedesco firma il giro più veloce, ma va forte anche il finlandese, staccato di soli 59 millesimi. La migliore Mercedes è quella di Bottas, Hamilton solo quarto

Sebastian Vettel in azione a Sochi
Sebastian Vettel in azione a Sochi Ferrari

SOCHI – La velocità dimostrata nelle prove libere non era una finta: è la Ferrari la macchina da battere nel Gran Premio di Russia. E lo ha dimostrato, come non era mai accaduto finora in questa stagione, anche in qualifica, blindando la prima fila della griglia di partenza: Sebastian Vettel in pole position, Kimi Raikkonen secondo. Era dal Gran Premio di Francia del lontano 2008 che in Formula 1 non si vedeva una prima fila tutta rossa. La Scuderia ci è riuscita grazie ad una macchina apparsa nettamente più rapida della Mercedes e ad una strategia magistrale, che le ha permesso di risparmiare un treno di gomme ultrasoft nella prima fase eliminatoria e di non stressare troppo quelle che utilizzerà domani in partenza nella seconda. Ottima la prova anche dei due piloti: il tedesco è riuscito a staccare il miglior tempo proprio all'ultimo tentativo, ma anche quello del finlandese è stato estremamente competitivo, visto che il suo distacco è stato di appena 59 millesimi. Si è avvicinata molto la prima delle due Frecce d'argento, che come in Bahrein è stata quella di Valtteri Bottas, staccato di 95 millesimi, mentre troppo falloso e impreciso nella guida è apparso invece Lewis Hamilton, che ha accusato un ritardo di ben 573 millesimi ed ha chiuso quarto. In terza fila la migliore delle Red Bull, quella di Daniel Ricciardo, affiancata dalla Williams di Felipe Massa; in quarta l'altra Lattina di Max Verstappen e la sorprendente Renault di Nico Hulkenberg. Domani alle 14 italiane è in programma il via della gara di Sochi.