25 gennaio 2020
Aggiornato 08:00
Calcio - Serie A

Tra Nazionale e nuovo Milan, è l’ora di Donnarumma

Tra domani e le prossime due settimane potrebbe decidersi il futuro del promettentissimo portiere del Milan e della Nazionale. Prima l’esordio dal primo minuto con la maglia azzurra, poi il rinnovo di contratto con la nuova proprietà cinese del club rossonero.

Il portiere del Milan e della Nazionale Gigio Donnarumma
Il portiere del Milan e della Nazionale Gigio Donnarumma ANSA

MILANO - Sembra già passato un secolo da quando la notizia, diffusa dapprima con circospezione poi con sempre maggiore vigore, dell’esordio dal primo minuto con la maglia del Milan di Gianluigi Donnarumma scuoteva dalle fondamenta l’impigrito mondo del calcio. Era l’ottobre 2015 e alla bellezza di 16 anni, 6 mesi e 25 giorni, il fenomenale Gigio si impadroniva della porta rossonera, permettendosi il lusso di lasciare a guardare due totem quali Diego Lopez e Christian Abbiati. Potere del talento assoluto.

Esordio dal 1° minuto

Oggi, a poco più di un anno di di distanza e oltre 50 presenze in serie A, Donnarumma è pronto all’esordio dal primo minuto anche con la maglia della Nazionale azzurra (con la quale vanta già 2 presenze, ma da subentrato) e stavolta a rimanere a guardare sarà addirittura Gianluigi Buffon. Quando si dice il nuovo che avanza. Nell’amichevole contro l’Olanda in crisi (appena esonerato il ct Orange Blind), in programma martedì sera all’Amsterdam Arena, toccherà quindi a Gigio scendere in campo da titolare per difendere l’onore azzurro, facendo addirittura meglio del suo leggendario predecessore juventino che indossò la prima volta la maglia numero 1 dell’Italia il 10 ottobre 1998 (Italia-Svizzera 2-0) a quasi 21 anni di età.

Poi il rinnovo

Donnarumma, come spesso abbiamo ricordato, non è il tipo da montarsi la testa. Merito di una predisposizione naturale al saper stare sotto i riflettori e di una famiglia equilibrata che ne ha forgiato il carattere. Domani quindi il fenomenale Gigione potrà godersi il suo magic moment, in attesa di tornare a Milanello e iniziare a prendere confidenza con il nuovo Milan cinese che si sta delineando. Pressochè sistemate tutte le pratiche economiche che hanno ormai garantito il buon esito del closing il prossimo 14 aprile, Donnarumma sarà chiamato con Mino Raiola a discutere un prolungamento di contratto indispensabile per continuare la sua carriera in rossonero. L’ingombrante procuratore di Gigio ha più volte ricordato che farà solo gli interessi del suo assistito e che prima di sottoporgli il nuovo accordo sarà necessario un confronto con la nuova proprietà per saggiarne programmi ed ambizioni. Ormai manca poco, tra un paio di settimane sarà possibile organizzare il grande incontro per celebrare il rinnovo di Donnarumma al Milan e il popolo rossonero non vede l’ora di festeggiare.