16 ottobre 2019
Aggiornato 17:00

Milan, per l’attacco spunta il nome di Borini

Sull’attaccante del Sunderland c’è anche la Roma, ma il club inglese sembra poco propenso a lasciar partire l’ex azzurro con la formula del prestito e diritto di riscatto.

MILANO - A volte ritornano, nel campionato italiano. Potrebbe essere questo il caso di Fabio Borini, attaccante giramondo attualmente al Sunderland dopo aver girovagato in lungo e in largo per l’Europa ed aver indossato le maglie di Bologna, Chelsea, Swansea, Parma, Roma e Liverpool. Non male per un ragazzo del 1991, quindi ancora relativamente giovane.

L’attaccante dei Saints, secondo il parere dell’esperto di calciomercato Gianluca di Marzio, sembrerebbe essere entrato nel mirino di due club della nostra serie A: in primis la Roma, ma da qualche ora sembra si stia facendo sotto anche il Milan, alla caccia di un bomber di scorta in caso di cessione - sempre più probabile - di Luiz Adriano allo Spartak Mosca.

Solo in prestito

Nel corso di questa stagione Fabio Borini ha collezionato appena 5 presente con la maglia biancorossa del Sunderland, impreziosite dal gol prestigioso siglato all’Old Trafford contro il Manchester United di Mourinho. Malgrado un impiego ridotto in Premier League, il tecnico rossonero Montella sarebbe disposto ad accoglierlo a Milanello e Galliani è pronto a prenderlo. Ad un unica condizione però: il prestito secco con eventuale diritto di riscatto. Peccato che da questo orecchio il Sunderland proprio non voglia sentirci, ma non sono esclusi colpi di scena da qui alla fine del mercato. Nel Milan italiano, un attaccante come Borini (anche una presenza nella Nazionale maggiore) potrebbe starci bene.