24 maggio 2019
Aggiornato 13:00

Milan: Badelj o Valdifiori per il colpo last minute

Incassati i no dalla Roma per Paredes e dal Real per Kovacic e metabolizzato anche l’ormai certo passaggio dell’ultimo obiettivo di mercato Stambouli allo Schalke 04, Galliani potrebbe tornare su un vecchio pallino di Montella, il fiorentino Badelj, oppure su Valdifiori del Napoli.

MILANO - Con l’addio pressoché certo a Benjamin Stambouli, accostato per qualche ora al Milan ma adesso pronto ad accettare le lusinghe dello Schalke 04 e prendere il primo aereo verso Gelsenkirchen, nella zona della Renania Settentrionale-Vestfalia, Adriano Galliani appare sempre più disorientato. Chiamato alla mission impossible di regalare un altro centrocampista a Vincenzo Montella senza un euro a disposizione, l’ad di Casa Milan fa professione di fiducia ma la realtà racconta di uno smarrimento totale. 

No da Roma e Real
Le sue avances di prestito con diritto di riscatto prima alla Roma per Paredes, poi al Real Madrid per Kovacic, sono state educatamente rispedite al mittente, ed ora è caccia alla soluzione alternativa più idonea ai colori rossoneri. Continua a vivere la suggestione Milan Badelj, regista della Fiorentina corteggiato a lungo nella prima parte del mercato da Galliani, fino al no definitivo di Pantaleo Corvino. La speranza però è l’ultima a morire, come ammesso anche da Dejan Joksimovic, agente del croato, che contattato da milannews.it ha lasciato aperto un illusorio spiraglio: «Non so se ci siano i margini per un ulteriore tentativo del Milan, ma fino al 31 agosto c’è sempre tempo».

Ipotesi Valdifiori
L’opzione alternativa potrebbe prendere corpo ai piedi del Vesuvio dove Aurelio De Laurentiis continua a comprare tutti i possibili giovani centrocampisti, già seguiti in passato anche dal Milan: dopo il polacco Zienlinski, sta per arrivare il momento di Diawara e di Rog, rispettivamente classe 1997 e 1995, due dei talenti più interessanti del panorama internazionale. Come c’entri una notizia del genere con il Milan è presto detto. Il sovraffollamento nel reparto centrale di Sarri potrebbe far finire sul mercato Mirko Valdifiori, classe 1986, reduce da una stagione tutt’altro che positiva al Napoli e per questo desideroso di cambiare aria. C’è solo da capire se, dopo aver investito tanto per i suoi giovani talenti, il presidnete partenopeo sia disposto a lasciare andare l’ex regista dell’Empoli in prestito con diritto di riscatto. Al momento una delle poche opportunità ancora rimaste al povero derelitto Milan.