21 aprile 2024
Aggiornato 22:00
Calciomercato | Milan

Milan, per Bacca spunta l’ipotesi Barcellona

Vendere Carlos Bacca è ormai diventata la missione principale per Adriano Galliani, ma l’impresa pare più ardua del previsto. L’unica squadra che ha messo sul piatto la cifra richiesta dal Milan (30 milioni) è il West Ham, che però il colombiano ha rifiutato. Dal Siviglia al Napoli offerte più basse…e ora c’è anche il Barcellona.

MILANO - Chissà se a Carlos Bacca farà piacere essere indicato come «Piano B», seppure del glorioso Barcellona. È quanto emerge da una rivelazione di mercato del prestigioso quotidiano sportivo spagnolo Mundo Deportivo. Secondo la stampa iberica, appurato che il trio delle meraviglie, l’ormai celebre MSN formato da Messi, Suarez e Neymar, non potrà essere sufficiente al tecnico Luis Enrique per portare avanti un’intera stagione e preso atto delle sopraggiunte difficoltà per raggiungere il primo obiettivo blaugrana, l’attaccante dell’Atletico Madrid Vietto, dalla città catalana avrebbero individuato in Carlos Bacca l’uomo giusto per completare il reparto offensivo del Barcellona.

Ok, il prezzo non è giusto
Il problema rischia di essere sempre lo stesso, quello già emerso nelle trattative con il Siviglia e con il Napoli: i soldi chiesti da Galliani per il suo giocatore. Secondo Mundo Deportivo, la dirigenza del Barca avrebbe stanziato 22 milioni per il classe ’94 dei Colchoneros e non intenderebbero distanziarsi da quella cifra anche nel caso dell’attaccaccante colombiano del Milan. Milan che dal canto suo non può permettersi di cedere il proprio bomber per meno di 30 milioni, intanto per non andare incontro a una minusvalenza, ma soprattutto perché quanto incassato dalla cessione di Bacca rappresenterà l’intera dote a disposizione di Galliani per fare mercato. Alla faccia dei ricchissimi e munifici cinesi.

Cessione a rischio
E allora, a meno di clamorose sorprese, anche l’ipotesi Barcellona, che sarebbe indubbiamente la più gradita a Carlitos, rischia di restare tale. E pazienza se in questo modo il numero 70 rossonero potrebbe alla fine rimanere a Milanello da corpo estraneo e se nel frattempo il Milan resta definitivamente impossibilitato a fare mercato. È questo il segno dei tempi, tanto vale farsene una ragione.