16 settembre 2021
Aggiornato 23:30
Calciomercato | Milan

Papu Gomez, il nome nuovo chiesto da Montella l’«esorcista»

Primo giorno di lavoro a Milanello per Vincenzo Montella e il suo nuovo Milan. Intanto si continua a lavorare sul mercato ed emerge la prima vera richiesta dell’aeroplanino a Galliani: l’attaccante argentino dell’Atalanta Papu Gomez.

MILANO - Non si è trattato di un raduno come gli altri. Non è stato uno di quei ritrovi per celebrare successi e trionfi - come ce ne sono stati tanti nella recente storia dell’Ac Milan - ma nemmeno un ritorno al lavoro della squadra nel pieno di una contestazione dei tifosi. Oggi a Milanello, nel giorno 0 del nuovo Milan cinese, dopo trent’anni di epopea berlusconiana, non c’era la folla delle grandi occasioni - totalmente assente la curva sud - e i presenti hanno mostrato una moderata curiosità, solo ed esclusivamente per l’unico vero nome nuovo della squadra, il tecnico Montella.

Montella l’esorcista
Lui, reduce da una deludente esperienza alla Sampdoria (stesso destino del suo predecessore Mihajlovic), si è mostrato entusiasta per la nuova avventura. Era stato proprio il tecnico serbo, nel corso di una conferenza stampa nella precedente stagione, a dichiarare: «Se fallisco io, bisognerà chiamare l’esorcista».
Ebbene, Vincenzo Montella ha raccolto la sfida: «Si, sono arrivato proprio per questo. È inaccettabile che il Milan non sia nelle Coppe Europee da tre anni, lavoreremo per far si che si possa tornare presto dove questo club merita».

Tutto su Papu Gomez
Peccato che l’ultima richiesta dell’aeroplanino alla nuova task force di mercato composta da Adriano Galliani e da Nicholas Gancikoff abbia del tutto smorzato gli entusiasmi tra i tifosi rossoneri: Alejandro Darío Gómez, detto Papu. È proprio l’attaccante argentino il nome nuovo chiesto a gran voce da Vincenzo Montella alla dirigenza del Milan. Dopo averlo avuto a Catania e averlo braccato anche ai tempi in cui allenava Fiorentina e Sampdoria, ecco che il neo tecnico milanista ci riprova, destando però un vespaio di polemiche e di dubbi sull’effettivo spessore delle sue scelte.

Scelta discutibile
Se davvero l’obiettivo è tornare a primeggiare in Italia, in Europa e nel mondo, come da mission berlusconiana e anche dei nuovi proprietari cinesi, siamo sicuri che il nuovo Milan possa permettersi il lusso di ripartire dal Papu Gomez? Senza dimenticare che l’argentino attualmente all’Atalanta è abituato a giocare sulla stessa mattonella di Jack Bonaventura, proprio l’uomo di maggior talento del club di via Aldo Rossi.
La notizia rassicurante per il popolo milanista è che la dirigenza bergamasca pare aver opposto un netto rifiuto alle richieste del Milan, ma le perplessità restano: se davvero si vuole tornare a vincere, sarà il caso di puntare in alto anche negli acquisti. E Marko Pjaca deve essere solo il primo della lista.