13 agosto 2020
Aggiornato 08:00
Che peccato per la Rossa

La Ferrari finalmente in testa. Poi il giallo

Sebastian Vettel era riuscito a prendere il comando del Gran Premio d'Austria, quando la sua gomma è improvvisamente esplosa per ragioni ancora tutte da chiarire. Il team principal Maurizio Arrivabene: «Sfortuna»

Sebastian Vettel in gara allo Spielberg
Sebastian Vettel in gara allo Spielberg Ferrari

ZELTWEG«Ho sentito il cedimento, ma la gomma è esplosa dal nulla, all'improvviso». Sebastian Vettel non tradisce la logica delusione dopo l'esplosione della gomma posteriore destra che ha causato il suo ritiro mentre era in testa al Gran Premio d'Austria. «Prima era tutto normale – racconta – Al muretto sembrava tutto sotto controllo e anche il passo gara era come prima. Detrito? Non so cosa sia successo, le prestazioni erano costanti e non avevamo avuto alcun segnale negativo al riguardo. La nostra idea era quella di fare una sola sosta e andare avanti il più a lungo possibile, ma ora non ho molto da aggiungere. È un punto interrogativo il perché la gomma abbia ceduta così». Le circostanze esatte sono attualmente in fase di approfondita analisi tecnica condivisa tra Pirelli e Ferrari. Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli, conferma infatti: «Stiamo svolgendo con Ferrari indagini approfondite sull’incidente al pneumatico di Sebastian Vettel per comprenderne la causa».

Kimi Raikkonen sul podio in Austria
Kimi Raikkonen sul podio in Austria (Pirelli)

Resta il podio
La Rossa si deve dunque accontentare della terza posizione di Kimi Raikkonen: «Alla fine il podio non è male. È stato un po' un regalo per noi ma ce lo prendiamo – commenta Iceman – Non eravamo molto dietro rispetto alle Mercedes. Ad un certo punto ero vicino alla alla Red Bull ma ogni volta che mi avvicinavo non trovavo la trazione nonostante non avessi problemi di velocità. Poi sono arrivate le bandiere gialle e non ho avuto più la possibilità di attaccare Verstappen».

Colpa della sfortuna
Se la prende con la sfortuna il team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene: «Avete visto tutti – dice Arrivabene – La gomma è esplosa e non so se si tratta di un taglio dovuto alla salita di un cordolo o che cosa. Questa volta lo dico, la sfortuna non ci vuol mollare». Nemmeno il podio di Raikkonen gli fa venire il sorriso: «Sì, assolutamente sì. Peccato perché Sebastian poteva essere più avanti. È veramente un peccato». Alla domanda se si tratti di una occasione sprecata aggiunge: «Visto quello che è successo la chiamate occasione sprecata? E dove sarebbe sprecata?».

(da fonte Askanews)