20 febbraio 2020
Aggiornato 11:00
Calciomercato-Milan

Le prime parole di Lapadula rossonero: «Ho voluto fortemente il Milan»

Emozione e tanta soddisfazione per il bomber torinese nel giorno delle visite mediche, la sua prima uscita semi-ufficiale da calciatore del Milan: «Operazione voluta da me e dal Milan. Grazie a Galliani e auguri di pronta guarigione a Berlusconi». Intanto si discute ancora sul nome del prossimo tecnico rossonero.

MILANO - Davanti alla clinica La Madonnina a Milano stamattina c’era la ressa delle grandi occasioni. Non esattamente quella dei tempi di Ibrahimovic, ma comunque significativa e lusinghiera per l’oggetto di tante attenzioni: Gianluca Lapadula. Nel suo primo giorno da calciatore del Milan, quello delle visite mediche, il neo bomber rossonero non si è sottratto alle domande dei cronisti, manifestando tutto il suo entusiasmo per una trattativa conclusa nel migliore dei modi possibile: «È un’operazione che abbiamo voluto fortemente sia io che Galliani, che ringrazio molto, così come ringrazio il presidente Berlusconi, al quale auguro una pronta guarigione. Era giusto che andasse così».

Grazie a mister Oddo

Sembra che dietro la decisione di Lapadula di accettare la corte del diavolo ci sia lo zampino di Massimo Oddo, ex terzino rossonero e attuale tecnico del Pescara: «Voglio ringraziare tanto il mister per le belle parole spese per me e per tutta la fiducia che mi ha dato - il pensiero del capocannoniere della serie B -. Ma soprattutto desidero ringraziare tutto l'Abruzzo per il sostegno avuto nel corso della stagione».

Primo nome nella lista di Brocchi

Adesso resta da capire a chi toccherà il compito di gestire il talento del bomber torinese. Secondo indiscrezioni Lapadula era il primo nome della lista di Cristian Brocchi, ma la corsa alla panchina del Milan vede ancora in lizza sia Marco Giampaolo, fortemente spalleggiato da Adriano Galliani, che Frank De Boer, sponsorizzato invece dai nuovi investitori cinesi. Entro al massimo una settimana avremo tutte le risposte del caso.