31 ottobre 2020
Aggiornato 07:30
Calciomercato-Milan

Bacca, avvertimento al Milan

Le parole dell’attaccante colombiano lasciano presagire un suo futuro lontano da Milanello, ad appena 12 mesi dal suo arrivo in Italia. Galliani aspetta solo che qualcuno metta sul piatto 30 milioni per Bacca, la cifra spesa per acquistarlo dal Siviglia, dopodiché il trasferimento sarà cosa fatta.

MILANO - «So che ci sono offerte per me da parte di club importanti in Spagna, Inghilterra, Germania e Francia. Alcuni hanno già parlato col mio agente, ma lui me ne parlerà solo alla fine della Coppa America. Io ho ancora quattro anni di contratto con il Milan, chissà se sono disposti a vendermi». Dichiarazioni importanti quelle rilasciate al quotidiano spagnolo Marca e firmate da Carlos Bacca. Il centravanti colombiano del Milan, protagonista in rossonero di una stagione in chiaroscuro ma comunque contrassegnata dalla bellezza di 20 gol (18 in campionato + 2 in Coppa Italia), non sembra così convinto del proprio futuro all’ombra della Madunina e dopo appena un anno prepara il terreno per un brusco addio.

«La mia priorità il il Milan»

C’è da sottolineare la frase ad effetto pronunciata dal bomber dei Cafeteros in apertura di intervista («La mia priorità è il Milan»), ma la sensazione è che Bacca la sua decisione l’abbia già presa: lasciare il capoluogo lombardo dopo appena un anno e raggiungere altri lidi dove poter ammirare dalla giusta prospettiva il panorama europeo. Non è un mistero infatti che aver fallito l’accesso all’Europa League da parte dei rossonero abbia spostato decisamente il bilancino degli umori in casa Bacca. Duplice fallimento per la verità: prima in campionato, lasciandosi rimontare 8 punti nelle ultime giornate dal Sassuolo e perdendo il prezioso sesto posto, poi in Coppa Italia, con la sconfitta in finale al cospetto dell’invincibile Juventus.

Chi offre di più?

Non che Carlitos sia immune da colpe nello sconcertanti finale di stagione disputato dal Milan, anzi. Il centravanti colombiano è stato spesso bacchettato per la scarsa partecipazione al gioco della squadra e i 4 in pagella nelle ultime partite per lui si sono sprecati. 

Ma tant’è, il momento della caccia al colpevole è finito. Adesso è ora di guardare al futuro che - molto probabilmente - per Carlos Bacca sarà lontano da Milanello. Dipende solo dal miglior offerente: al momento il West Ham si è fermato a 20 milioni. L’obiettivo di Galliani e almeno riprendere i 30 milioni versati appena 12 mesi fa nelle casse del Siviglia, ma se qualcuno ne mettesse sul piatto anche 25-26 probabilmente l’ad rossonero accetterebbe. Certo, poi si tratterà di trovare un altro bomber per il Milan capace di 20 gol l’anno, e qui la faccenda si complica terribilmente.