20 febbraio 2020
Aggiornato 23:24
Calcio - Serie A

Nocerino, la struggente lettera d’addio al Milan

Con un commiato diffuso attraverso i social network si č consumato l’addio tra il centrocampista campano e il club rossonero. Nocerino si trasferirą nella Mls dove raggiungere l’ex compagno Kaką agli Orlando City.

MILANO - Non è mai stato un elemento particolarmente importante per le sorti tecniche dell’Ac Milan, ma ai tifosi è sempre piaciuto tanto. Sarà per quel suo spirito battagliero, per quell’atteggiamento da fiero combattente, ma soprattutto per il suo primo anno in rossonero, il 2011-12, quando con Zlatan Ibrahimovic ad ispirarlo, è riuscito a realizzare ben 11 gol in campionato (record mai neppure sfiorato in carriera né prima né dopo) diventando così uno dei beniamini incontrastati della Curva Sud.

La lettere del Noce
Oggi, dopo una lunghissima ed estenuante trattativa con gli Orlando City, il club americano in cui milita anche Ricardo Kakà, il Noce lascia Milanello, i suoi compagni di squadra, i suoi tifosi e lo fa con una lettera struggente che non ha mancato di toccare il cuore dei tanti rossoneri sui social network.
«Caro Milan. con te è stato amore a prima vista, ricordo il giorno che sono arrivato come se fosse oggi, con te ho vissuto momenti bellissimi, esperienze stupende ho conosciuto persone spettacolari che rimarranno sempre nel mio cuore,a partire dalle persone di Milanello a quelle che lavorano in sede, ho avuto l'onore di indossare una maglia gloriosa e unica, che quando la indossavo per me era come se avessi un'armatura, mi sentivo invincibile. Nella mia vita calcistica mai avrei pensato di ricevere questo privilegio. Ringrazio la società, in primis il presidente Berlusconi e la sua famiglia, per questa opportunità che mi è stata concessa , il dott. Galliani e tutti gli addetti ai lavori. Ringrazio il mister Allegri che mi ha voluto al Milan e mi ha dato tantissima fiducia, facendomi crescere come calciatore e come uomo. Ringrazio Tassotti e tutti i campioni che ho avuto l'onore di conoscere nel mio primo anno al Milan e che mi hanno fatto capire cos'è il Milan. E poi ci sono i tifosi, un grazie speciale a voi che mi avete sempre rispettato amato e acclamato,nonostante io non fossi un fenomeno calcistico, facendomi addirittura un coro che per me è il più significativo del mondo, siete stati fantastici e vi porterò sempre nel mio cuore. Ho messo questa immagine perché racchiude il massimo che ho provato con questa maglia, segnare al Barcellona davanti a mio padre, questo per me vale più di tutto. Grazie di cuore a tutti con affetto. Noce».

I commenti dei tifosi
Tanti i commenti dei fans, da quelli classici tipo «Ciao Noce, al Fantacalcio con Ibrahimovic accanto ci hai regalato grandi gioie» oppure «Resterai per sempre nel mio cuore e nella storia rossonera», fino a quelli più sarcastici quali ad esempio: «Oh, bene! Locatelli prenderà il posto di Nocerino in rosa! Ma qual era il posto di Nocerino in rosa?».
Antonio Nocerino lascia il Milan dopo 96 gare ufficiali e 13 gol in maglia rossonera. 74 partite in Campionato, 6 in Coppa Italia e 16 in Champions League. 12 reti in Campionato e 1 in Champions League.