13 dicembre 2019
Aggiornato 22:00

Milan, suggestione Ivanovic

Dall’Inghilterra e dalla Germania rimbalzano tre indiscrezioni che riguardano il club di via Aldo Rossi: secondo il Daily Mirror i rossoneri avrebbero messo nel mirino il difensore del Chelsea Ivanovic, seguito anche dall’Inter; Bild invece parla di un interessamento di Galliani per il fantasista dello Schalke Max Meyer. Anche Fellaini accostato al Milan.

MILANO - Il canale tematico rossonero si è subito affrettato a smentire ogni tipo di voce di mercato proveniente dal nord Europa, bollando il tutto come «probabile pourparler» tra Adriano Galliani e i suoi omologhi di Inghilterra e Germania. Ma si sa, certe smentite fanno parte del gioco. Molto più probabile che qualcosa di vero sotto sotto ci sia, anche perché sia in difesa che in mezzo al campo sembra appurato che il Milan possa aver voglia di fare qualcosa.

Ivanovic e Fellaini per il Milan
Dalla perfida terra d’Albione, e più precisamente dal Daily Mirror, è arrivata la notizia secondo cui la dirigenza rossonera avrebbe messo nel mirino Branislav Ivanovic, già inseguito e corteggiato da Roberto Mancini e dall’Inter. Il difensore del Chelsea, in scadenza di contratto e per questo molto ambito, pare pronto per una nuova esperienza in un altro campionato impegnativo come la serie A e il Milan è pronto a lanciare l’offensiva.
Sempre dalla Premier League circolano voci riguardanti Marouane Fellaini, 28enne belga del Manchester United. Il lungocrinito centrocampista dei Diavoli Rossi - connazionale dell’altro obiettivo rossonero Witsel - è però valutato almeno 20 milioni dal suo club, cifra improponibile per le casse del Milan. Si sussurra che Galliani sia intenzionato a chiedere un prestito, ma con irrisorie possibilità di riuscita.

Dalla Bild, rossoneri su Meyer
Secondo invece il prestigioso quotidiano tedesco Bild, il club di via Aldo Rossi avrebbe scelto come uomo ideale per impreziosire il suo già ricco reparto avanzato, il fantasista dello Schalke 04 Max Meyer. Il ragazzo, giovane (classe ’95) ma già affermatissimo, si aggira su una quotazione attorno ai 15 milioni di euro e il suo contratto è in scadenza nel 2018. Difficile pensare ad un investimento così oneroso da parte del Milan, soprattutto alla luce del nuovo modulo tattico di mister Mihajlovic che non prevede più né il trequartista né gli attaccanti esterni, i due ruoli di Meyer.
Se a tutto ciò aggiungiamo che il tedesco è monitorato con attenzione anche da Barcellona, Liverpool e Siviglia, l’indiscrezione lanciata dalla Germania non pare sufficientemente fondata.