26 maggio 2020
Aggiornato 02:00
F1 | Abu Dhabi

Test Pirelli: Massa davanti, problemi per Vettel

A fine giornata il tedesco bloccato da un problema alla gomma posteriore. Il brasiliano della Ferrari: «Giornata positiva»

ABU DHABI - La Formula 1 è entrata nell'era Pirelli con il miglior tempo del ferrarista Felipe Massa al termine della prima giornata di collaudi sul circuito di Abu Dhabi, interrotti a due minuti dalla fine della seconda sessione per un problema ad una gomma della Red Bull del tedesco Sebastian Vettel. Massa, nel primo giorno di collaudi con le nuove gomme italiane, ha svettato in 1'40:170 staccando di 330 millesimi il campione del mondo Vettel, fermato - secondo quanto riferisce il magazine specializzato Autosport - da un problema alla gomma posteriore destra. Pirelli, che da quest'anno rimpiazza in qualità di fornitore unico la giapponese Bridgestone, sta indagando sull'accaduto. Gary Paffett, collaudatore britannico della McLaren, si è classificato terzo nella lista dei tempi con il crono di 1'40:874.

MASSA - «E' stata una giornata positiva per iniziare a capire il comportamento degli pneumatici Pirelli - ha commentato Felipe alla fine della sessione -. Mi sono trovato bene sin dall'inizio: non ci sono state brutte sorprese. Abbiamo provato due tipi diversi e abbiamo raccolto tanti dati che serviranno alla casa italiana per sviluppare ancora le gomme in vista dell'inizio del campionato 2011: con le dure ci sono state delle difficoltà sulla distanza mentre le morbide si sono comportate bene sia sul primo giro che dopo tante tornate». «Voglio cogliere quest'occasione per dare il bentornato alla Pirelli in Formula 1 - ha dichiarato Stefano Domenicali -. E' bello vedere due simboli dell'eccellenza italiana insieme in pista. Sono sicuro che il contributo di professionalità e ricerca tecnologica che Pirelli darà al nostro sport sarà molto importante». Le prove su questo circuito proseguiranno anche domani, per la Scuderia sarà in pista Fernando Alonso.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal