20 novembre 2019
Aggiornato 20:00
Parodontite

Scarsa igiene orale e diabete: c’è un legame. Cos’è la parodontite, cause e cure

Lavare poco o male i denti o, peggio, essere affetti da parodontite potrebbe aumentare i livelli di glicemia nel sangue

Ancora conferme sui possibili rischi per la salute derivanti dalla scarsa igiene orale. In particolare, sarebbe la parodontite a favorire l’insorgenza di numerose malattie. Di recente alcuni ricercatori hanno trovato una relazione tra malattie gengivali e insorgenza di vari tipi di cancro. Ora, secondo i risultati ottenuti da una nuova ricerca, esiste un forte legame tra la salute della bocca e i disturbi metabolici. Tra questi anche il diabete.

Parodontite e diabete di tipo 2
Sono molti i soggetti diabetici che sviluppano la parodontite, tuttavia, è anche vero il contrario: le persone che hanno gravi infiammazioni gengivali assistono a un aumentato rischio di sviluppare il diabete. Però, c’è una buona notizia: se si migliora la pulizia di denti e gengive il processo potrebbe essere invertito.

Ridotti livelli di glicemia
Secondo quanto emerge da una recente ricerca condotta dall'Università di Barcellona, se si promuove la salute orale si possono migliorare notevolmente i livelli di glicemia. Per arrivare a tali conclusioni, i ricercatori hanno preso in esame 90 pazienti affetti da diabete di tipo 2. Tutti hanno ricevuto trattamenti della durata di sei mesi, allo scopo di migliorare la salute orale. In quest’arco di tempo sono stati sottoposti all’esame per valutare i livelli di emoglobina glicata. Ma non solo: gli studiosi hanno condotto numerosi test per rilevare il tipo di popolazione batterica che aveva causato la parodontite in ogni singolo paziente.

I risultati
Di risultati è emerso che migliorando la salute orale si ottenevano buoni risultati anche sul profilo glicemico del paziente. «La conclusione principale è che il trattamento non chirurgico della parodontite migliora lo stato glicemico e i livelli di emoglobina glicata, e quindi lo studio dimostra la grande importanza della salute orale in questi pazienti», conclude José López, coordinatore dello studio.

Le cause della parodontite
La parodontite è scatenata da un’infezione batterica. Se ben radicata, è in grado di distruggere il parodonto ovvero tutto l’apparato composto da ossa e tessuti molli che ha il compito di sostenere il dente. Una scarsa pulizia dentale protratta a lungo, può dar luogo alla formazione di tartaro e placca, aumentando il rischio di sviluppo di vere e proprie sacche batteriche. Ci sono poi anche casi – indubbiamente molto più rari – in cui alla base della parodontite c’è la malnutrizione, un indebolimento immunitario e un abuso di tabacco.

Si rischiano anche danni cardiovascolari
«Gà alle prime fasi, quella in cui sanguina semplicemente la gengiva, la condizione non deve assolutamente essere sottovalutata. Infatti, recentemente, sono stati sottolineati i suoi rapporti con diverse malattie sistemiche. Tra queste vi sono il diabete, le malattie cardiovascolari e incidenti in gravidanza come il parto pretermine o l’aborto spontaneo. Da ciò si evince che si tratta di una malattia che va seguita con molta attenzione», conclude il spiega il dottor Francesco Santi, medico chirurgo dentista a Torino. 

Leggi anche: Parodontite o piorrea, cos’è. Sintomi, cure naturali, cause e conseguenze
I consigli del dottor Francesco Santi a Diario Salute TV per ridurre il rischio di parodontite e curarla tempestivamente

Lavare male i denti potrebbe causare diversi tipi di cancro
Ancora conferme sulla relazione che c’è tra le malattie gengivali e il cancro. Si rischia il cancro ai polmoni, al pancreas e al colon

Infiammazione intestinale (e cancro): la colpa è dell’igiene orale?
Ancora conferme circa la pericolosità dei batteri del cavo orale. Nell bocca di persone affette da cancro e malattie infiammatorie i microorganismi si trovano in abbondanza