25 luglio 2021
Aggiornato 14:00
Parodontite e cancro

Lavare male i denti potrebbe causare diversi tipi di cancro

Ancora conferme sulla relazione che c’è tra le malattie gengivali e il cancro. Si rischia il cancro ai polmoni, al pancreas e al colon

Quello di cui stiamo per parlarvi non è il primo studio che ha sottolineato la relazione tra una scarsa igiene orale e la comparsa del cancro. Lavare male i denti, infatti, può portare alla parodontite – una malattia gengivale che aumenta il rischio di assistere a una formazione tumorale. Di recente, alcuni ricercatori dell'Università di Tufts (negli Stati Uniti), avevano dimostrato che i partecipanti che avevano una scarsa igiene orale - o gli mancavano alcuni denti - presentavano un’aumentata probabilità (dell'80%) di sviluppare il cancro al colon o ai polmoni. Ora un altro team di ricerca ha trovato un’associazione anche con il tanto temibile tumore al pancreas.         

Colpa dei batteri
«Questi studi hanno dimostrato per la prima volta che i fattori di virulenza dei batteri patogeni tipici della malattia gengivale sono in grado di diffondersi dalla bocca ad altre parti del corpo», ha dichiarato il dottor Timo Sorsa dell'Università di Helsinki. «È molto probabile che in combinazione con i batteri partecipi ai meccanismi centrali di distruzione dei tessuti correlati al cancro».         

Come prevenire il cancro?
Se è vero che molti casi di cancro sono direttamente collegati con la parodontite, è indubbio che non trascurare l’igiene orale può aiutarci a ridurre il rischio. Secondo gli scienziati si può ridurre il rischio lavando i denti almeno due volte al giorno, utilizzando un filo interdentale, come suggerito anche dal National Health Service. A detta degli esperti, la forte infiammazione che si verifica a livello del cavo orale aiuta i batteri a diffondersi in altre parti del corpo, incluso il pancreas.

Mai trascurare i sintomi
«Un sintomo banale, che si tende a trascurare e a sottovalutare, come il sanguinamento gengivale può segnalare le fasi iniziali della malattia parodontale – spiega a Diariodelweb Salute il dottor Francesco Santi, medico dentista a Torino - Questa non è un problema che riguarda solo la bocca (la retrazione di osso e gengiva possono portare alla mobilità e alla perdita dei denti), ma è una minaccia per la salute di tutto l'organismo. A partire dagli anni 80 del secolo scorso, infatti, si sono studiati e approfonditi i legami tra l'infezione e l'infiammazione cronica delle gengive con svariate patologie, come le malattie cardiovascolari, il diabete, le complicanze della gravidanza, l'artrite reumatoide e altre ancora. E di recente diversi studi sembrano evidenziare un nesso con alcuni tumori. E' quindi molto importante non trascurare i messaggi che arrivano dalla nostra bocca e rivolgersi al più presto a uno specialista per una diagnosi e un trattamento che evitino i danni sia a livello locale sia a livello sistemico», conclude Santi.

I batteri sotto accusa
Lo studio, pubblicato sul British Journal of Cancer, è stato in grado di dimostrare che i batteri Treponema denticola, tipici delle malattie parodontali, svolgono un importante ruolo nell'insorgenza del cancro del pancreas.