17 novembre 2019
Aggiornato 18:00
Gengive infiammate

Gengive infiammate che sanguinano? Una dieta le cura in un mese

Alcuni scienziati tedeschi sono riusciti a dar vita a una dieta che riduce vistosamente l’infiammazione gengivale e aumenta i livelli sierologici di vitamina D

La dieta per le gengive infiammate
La dieta per le gengive infiammate Shutterstock

Le gengive infiammate si presentano, inizialmente, come lieve disturbo che non provoca più di tanti fastidi. Con il passare del tempo, però, le cose potrebbero cambiare e sfociare nella terribile parodontite. Quest’ultima, conosciuta anche con il nome di piorrea, è un’infiammazione che colpisce il parodonto, ovvero l’insieme delle strutture che sostengono il dente. Va da sé che se la malattia progredisce eccessivamente è possibile arrivare a danni estremi come la perdita dei denti. Ma non solo: recenti ricerche hanno notato che una parodontite persistente può causare danni sistemici infettando, di fatto, il sangue e aumentare il rischio di malattie cardiovascolari, reumatiche e cancro. Ma secondo alcuni esperti, esiste una dieta che salva le gengive infiammate. Ecco di cosa si tratta.

La dieta salva gengive
Prima di tutto è doverosa una precisazione: seppur questo genere di dieta può essere particolarmente d’aiuto per tutte le persone che soffrono di infiammazione gengivale, nei casi in cui è in atto una parodontite è indispensabile consultare il proprio dentista. Come abbiamo detto, infatti, la parodontite può essere causata da un’infiammazione così grave da coinvolgere persino l’osso sottostante. Per tutti gli altri, invece, sembra essere sufficiente – secondo quanto emerge da una ricerca presentata ad Amsterdam presso Europerio 9 – una dieta ricca di alimenti antinfiammatori.

Povera di carboidrati e ricca di frutta
Quello che deve avere una dieta studiata appositamente per le gengive infiammate, sono alimenti che ci aiutano a contenere l’infiammazione. Bisogna perciò ridurre i carboidrati per dare spazio a frutta, verdura e omega-3. L’alimentazione da seguire è stata presentata recentemente presso il congresso della Federazione Europea di Parodontologia (EFP), il più grande incontro mondiale in questo settore.

Le ricerche
Per arrivare a tali conclusioni, sono stati condotti diversi studi che hanno dimostrato come una dieta ricca di vegetali possa aiutarci a ridurre l’infiammazione gengivale in sole quattro settimane. «Questi studi non hanno mostrato alcuna correlazione tra placca e infiammazione gengivale, quindi il nostro studio è abbastanza rivoluzionario», spiega l'autore principale dello studio, Johan Wölber, del Dipartimento di Odontoiatria Operativa e Parodontologia dell’University Medical Center di Friburgo (Germania). L’esperto ha anche sottolineato che al momento non si conoscono le ragioni di questo fenomeno.

Lo studio sull’alimentazione
Gli scienziati hanno avviato uno studio clinico randomizzato a cui è stato chiesto a un certo numero di volontari di seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati e proteine animali, ma ricchissima di omega-3, vitamina C e D e altri antiossidanti e fibre. Al contrario, il gruppo di controllo non ha cambiato le proprie abitudini alimentari consumando, perciò, un maggior quantitativo di carboidrati trasformati, acidi grassi saturi e un basso contenuto di alcol. È importante sottolineare che durante lo studio, i volontari non avrebbero dovuto curare più di tanto l’igiene orale per non falsare i risultati.

I risultati
Al termine dello studio, durato quattro settimane, le persone che seguivano la dieta sana hanno evidenziato una netta riduzione dell’infiammazione gengivale. Rispetto al gruppo di controllo la gengivite si era ridotta del 40% in più. I parametri sierologici, al contrario, sono rimasti invariati salvo per quanto riguarda la vitamina D. Chi ha seguito una dieta sana aveva livelli notevolmente aumentati. «In altre parole, una dieta ottimale sembra influenzare la gengivite precoce, prima che compaia l'infiammazione sistemica», ha concluso il dott. Wölber. Ora il prossimo passo è quello di verificare le modificazioni del microbioma gengivale e subgengivale per comprendere come la dieta sia riuscita ad apportare cambiamenti significati a livello orale.

Leggi anche: Parodontite e diabete, confermata la relazione
Un team di ricerca internazionale ha confermato la relazione tra gengive sanguinante, parodontite e diabete

Scarsa igiene orale e diabete: c’è un legame. Cos’è la parodontite, cause e cure
Lavare poco o male i denti o, peggio, essere affetti da parodontite potrebbe aumentare i livelli di glicemia nel sangue

Lo sapevi? Yogurt e latte fermentato proteggono le gengive ed evitano la parodontite
Consumare quotidianamente una piccola quantità di yogurt o latte fermentato aiuta a prevenire la parodontite

Alzheimer, anche le gengive infiammate o che sanguinano possono causarlo
Le persone con parodontite, piorrea o disturbi delle gengive in genere sono state trovate avere un rischio elevato, del 70%, di sviluppare demenza o la malattia di Alzheimer. L’importanza di mantenere sane le gengive

Gengive sanguinanti? 5 rimedi casalinghi (e naturali) che potrebbero aiutarti
I rimedi semplici e popolari, vagliati dalle ultime ricerche scientifiche, che riducono il rischio di gengive sanguinanti, infiammazione e parodontite.

[VIDEO] Parodontite o piorrea, cos’è. Sintomi, cure naturali, cause e conseguenze
I consigli del dottor Francesco Santi a Diario Salute TV per ridurre il rischio di parodontite e curarla tempestivamente