15 ottobre 2019
Aggiornato 15:00
Rimedi naturali

Decotto di zenzero contro influenza e non solo. Ecco come sfruttare appieno le sue virtù

Il decotto di zenzero è un rimedio ideale in caso di influenza, tosse, malattie da raffreddamento, ma anche per la salute dell’intestino e per prevenire il cancro

Decotto di zenzero contro influenza e raffreddore
Decotto di zenzero contro influenza e raffreddore Shutterstock

Zenzero tuttofare, si potrebbe dire. E in effetti le sue molteplici virtù lo rendono molto più che una semplice spezia da utilizzare in cucina. Numerosi studi hanno infatti, nel tempo, confermato quanto la tradizione popolare o antiche medicine come quella ayurvedica già sapevano.

Influenza & Co.
Un ambito in cui lo zenzero può essere utile è nel caso di influenza e tosse. O comunque nelle malattie da raffreddamento. In questi casi il decotto risulta essere una bevanda ideale nel contrastare i fastidiosi sintomi.

Il decotto
Come si prepara il decotto? Si prende una radice fresca di zenzero o, in mancanza, la polvere. Partendo dalla radice, si dovrà eliminare la pellicina esterna, per poi tagliarne un paio di fettine sottili. Queste andranno poste in un pentolino con 250 ml di acqua fredda, poi si accenderà il fuoco. Quando l’acqua sarà arrivata a ebollizione la si lascerà continuare per una decina di minuti. Dopo di che si spegne il fuoco e lascia in infusione per qualche minuto. Infine, si dovrà filtrare con un colino e bere ancora caldo.

Lo zenzero
La spezia orientale è nota anche per essere un rimedio eccellente contro la tosse, ma è anche ritenuto attivo nell’aumentare la motilità del tratto gastrointestinale, nello svolgere un effetto analgesico, sedativo, antibatterico e antipiretico. Si ritiene anche sia un ottimo antiossidante e un rimedio utile nel prevenire il cancro, nel ridurre i livelli di colesterolo e, infine, nel combattere la colite ulcerosa, il morbo di Crohn o malattia infiammatoria intestinale.