18 luglio 2019
Aggiornato 07:00
Benefici e proprietà del miele

7 cose sul miele che devi assolutamente sapere. Proprietà e benefici per la tua salute

È un antibiotico naturale, aiuta a dimagrire, combatte la Candida e protegge l’intestino. Consumare periodicamente il miele aiuta a mantenere un ottimo stato di salute. Ma deve essere scelto rigorosamente grezzo e biologico

Considerarlo un mero dolcificante è quasi un peccato. L’«oro liquido» è una miniera incredibile di virtù terapeutiche e cosmetiche. Questo essenziale nutrimento delle api, infatti, contiene più di duecento sostanze benefiche. L’importante, però, è scegliere un prodotto di qualità, confezionato senza subire alcun procedimento termico o chimico.

Dai rimedi della nonna a oggi
Le culture antiche e i nostri avi ben conoscevano le virtù del miele, tant’è vero che spesso lo utilizzavano come sostituto dei farmaci, in caso di patologie leggere. Oggi la scienza finalmente conferma le proprietà tanto decantate dai nostri nonni, grazie al riconoscimento di centinaia di preziose sostanze, tra cui anche minerali, enzimi, amminoacidi, antiossidanti e vitamine.

  • Leggi anche: I miele può salvarti la vita
    Un nuovo miele medicale usato nel Regno Unito sembra capace di debellare anche patogeni mortali. Lo studio apre le porte a ulteriori metodi di cura, peraltro naturali, che permettono di trattare una vasta gamma di infezioni superficiali.

Il miele riduce la glicemia
È vero: può sembrare un controsenso che uno zucchero abbassi la glicemia. Ma questa è la conclusione a cui sono arrivati alcuni ricercatori del Dubai Specialized Medical Center e il Medical Research Laboratories, Islamic Establishment for Education di Dubai. Durante lo studio è emerso che il miele – rigorosamente non pastorizzato – migliora significativamente i livelli di zuccheri nel sangue quando confrontato con i tradizionali dolcificanti. In pratica, la tolleranza è nettamente superiore rispetto all’assunzione di glucosio o saccarosio. Ma i migliori risultati sono stati ottenuti quando il miele veniva confrontato con il destrosio nei pazienti diabetici.

È vero che il miele fa dimagrire?
Ovviamente no. Nonostante in rete si trovino tanti consigli utili per dimagrire con l’alimento delle api. Se da un lato è vero che sostituendo lo zuccheri con il miele si introduce una quantità inferiore di calorie, dall’altra sarebbe impossibile parlare di veri e propri effetti dimagranti. Va però detto che un recente studio [2] ha messo in evidenza come l’aumento di peso – testato su modello animale – è stato decisamente meno rilevante nei soggetti alimentati con miele anziché con gli zuccheri di uso tradizionale. In sostanza, l’aumento di peso era identico in chi era alimentato senza zuccheri e con miele, come se quest’ultimo non influisse in alcun modo con l’aumento del peso corporeo.

Il miele è un potente antibiotico
Le ricerche sulle virtù antibiotiche del miele si sprecano. E, infatti, in questi ultimi anni sempre più studi confermano le sue virtù antisettiche nei confronti di numerosi batteri. Per esempio, alcuni ricercatori sono riusciti a dimostrare come delle soluzioni di miele e acqua siano in grado di debellare batteri – e relative patologie – in caso di infezioni urinarie. Altri, invece, hanno evidenziato le virtù antibatteriche del miele su oltre sessanta tipi di batteri. Infine, non si può non citare la ricerca che è riuscita a dimostrare come miele di eucalipto sia in grado di agire su batteri antibiotico resistenti come il MRSA causato dallo Staphylococcus aureus.

  • Leggi anche: Propoli, i 3 benefici effetti che non ti aspetti
    E’ un ottimo rimedio per l’Helicobacter pylori, riduce il colesterolo e l’iperglicemia e promuove la fertilità. Le ricerche scientifiche che ne attestano la sua validità.

Il miele aiuta a combattere la Candida
Anche questa affermazione potrebbe apparire alquanto controversa se si considera che le persone affette da Candida dovrebbero ridurre al minimo il consumo di zuccheri. Tuttavia, una nuova ricerca è riuscita a evidenziare come il miele ‘integrale’ miscelato con un estratto di propoli sia in grado di contrastare efficacemente e velocemente (in vitro) la Candida, l’Escherichia Coli e lo stafilococco [4].

Ottimo per la salute intestinale
Per i disturbi intestinali più comuni, cui è affetto un numero sempre maggiore di persone, spesso si è alla ricerca dei rimedi più improbabili. Ma ricerche dimostrano come il miele sia un ottimo alleato della nostra salute intestinale. Sembra che il miele possa essere considerato un vero e proprio alimento probiotico – in grado cioè di ripopolare la flora batterica ‘buona’. Grazie alla presenza di oligosaccaridi, il miele se associato a alimenti fermentati come il kefir è in grado di favorire la crescita di bifidobatteri. Inoltre sembra contrastare la presenza di micotossine e funghi dannosi.

  • Leggi anche: Herpes e afte: 3 rimedi naturali in aiuto
    Melissa, echinacea e propoli, tre soluzioni fai da te per dire addio all’herpes e alle afte. Comodi da mettere nella valigia prima della partenza, per garantirsi vacanze serene.

La mamma aveva ragione: il miele riduce la tosse
Ebbene sì: le nostre mamme facevano bene a somministrarci il miele quando avevamo la tosse. Durante uno studio israeliano si è potuto constatare come il miele assunto prima del sonno notturno – nella dose di 10 grammi – aiuta a ridurre la tosse e migliorare la qualità del sonno.

Riduce il colesterolo
Altra proprietà inaspettata è la sua virtù nella riduzione del colesterolo e dei trigliceridi. Un altro studio condotto a Dubai è riuscito a dimostrare come il miele grezzo, assunto per quindici giorni, sia in grado di ridurre i livelli ematici di colesterolo, omocisteina e proteina C reattiva – un noto marker dell’infiammazione.

[1] J Med Food. 2004 Spring;7(1):100-7. Natural honey lowers plasma glucose, C-reactive protein, homocysteine, and blood lipids in healthy, diabetic, and hyperlipidemic subjects: comparison with dextrose and sucrose.

[2] J Food Sci. 2007 Apr;72(3):S224-9. The effect of honey compared to sucrose, mixed sugars, and a sugar-free diet on weight gain in young rats. Chepulis LM1.

[3] Iran J Basic Med Sci. 2013 Jun; 16(6): 731–742. PMCID: PMC3758027 Traditional and Modern Uses of Natural Honey in Human Diseases: A Review Tahereh Eteraf-Oskouei1,2 and Moslem Najafi*,2

[4] Int J Med Sci. 2012; 9(9): 793–800. Published online 2012 Oct 26. doi:  10.7150/ijms.4722 PMCID: PMC3491439 Synergistic Effects of Honey and Propolis toward Drug Multi-Resistant Staphylococcus Aureus, Escherichia Coli and Candida Albicans Isolates in Single and Polymicrobial Cultures Noori AL-Waili, Ahmad Al-Ghamdi, Mohammad Javed Ansari, Y. Al-Attal, and Khelod Salom

[5] Effect of dietary honey on intestinal microflora and toxicity of mycotoxins in mice Aly M Ezz El-ArabEmail author, Shenouda M Girgis, Eman M Hegazy and Azzat B Abd El-Khalek BMC Complementary and Alternative MedicineThe official journal of the International Society for Complementary Medicine Research (ISCMR)20066:6 DOI: 10.1186/1472-6882-6-6©  Ezz El-Arab et al; licensee BioMed Central Ltd. 2006 Received: 20 February 2005Accepted: 14 March 2006

[6] Can Fam Physician. 2014 Dec; 60(12): 1107–1110. PMCID: PMC4264806 Honey for treatment of cough in children Ran D. Goldman, MD FRCPC

[7] J Med Food. 2004 Spring;7(1):100-7. Natural honey lowers plasma glucose, C-reactive protein, homocysteine, and blood lipids in healthy, diabetic, and hyperlipidemic subjects: comparison with dextrose and sucrose. Al-Waili NS1.