14 agosto 2020
Aggiornato 04:30
Scuola

Matteo Salvini: «Il plexiglass a scuola è una c...ata»

Il leader della Lega: «Pensare di chiudere i bimbi in classe differenziate e distanziati con plexiglass è follia». Calderoli: «Scuola a pezzi dopo due ministri M5s incompetenti»

Video Agenzia Vista

«Pensare di chiudere i bimbi in classe differenziate e distanziati con plexiglass è follia». A dirlo è il leader della Lega, Matteo Salvini, durante un incontro a Villa Vittoria, a Napoli, in una sala affollata di giornalisti e sostenitori in cui è stato difficile mantenere il distanziamento tra i partecipanti.

La conferenza stampa è stata organizzata per presentare il passaggio del consigliere regionale Gianpiero Zinzi e l'ex assessore regionale Severino Nappi, alla Lega. All'incontro partecipa anche il deputato del Carroccio, Nicola Molteni.

Calderoli: «Scuola a pezzi dopo due ministri M5s incompetenti»

«L'Italia è l'unico Paese UE a non aver fatti ripartire la scuola e non avere nemmeno una prospettiva per l'anno prossimo tra proposte stravaganti come ingrassi scaglionati, doppi turni e adesso il plexiglass, regalando risate sui social anche ai medici e agli esperti. Mettere come ministro dell'Istruzione prima un Fioramonti, con le sue stravaganti proposte tipo togliere il crocifisso dalle aule, e poi un'Azzolina, con 'imbuti' e altre corbellerie, porta a questi disastri. Ma era così difficile trovare un ministro con un minimo di competenza? Questo fallimenti, che pagano i nostri giovani, è colpa di Conte e dei Cinque Stelle e dello loro scelte sgangherate». Lo afferma Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e senatore della Lega.