19 luglio 2019
Aggiornato 20:00

Pd, Calenda: «Assurdo dividersi Gentiloni chiami tutti a Governo ombra»

Le parole dell'ex ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda in un video pubblicato sul suo canale Facebook: «Ricominciamo da capo con le divisioni assurde e con una frattura che sembra insanabile».

Video Agenzia Vista

ROMA - «Questo è il giorno della marmotta, adesso ricominciamo da capo con le divisioni assurde», con «una situazione di nuova conflittualità e divisioni interne assurde non sulle politiche, sui cui fondamentali siamo d'accordo ma sulle cavolate». E' quanto afferma Carlo Calenda in un video postato sui social a proposito della situazione interna al Pd.

PD, due le cause dell'implosione

«Ci sono due eventi che hanno determinato questa implosione: il caso Luca Lotti sul cui comportamento io sono stato chiaro e ho reputato inaccettabile perché non aveva alcuna delega per occuparsi del CSM e la segreteria che non ha funzionato ed evidentemente è stato un colpo mancato... Se si nomina un Responsabile Riforme che era contrario al Referendum è un problema, ma anche quelli che sono rimasti fuori perché volevano rimanere fuori e poi si arrabbiano perché sono rimasti fuori c'è qualcosa che non va anche perché succedeva la stessa cosa con le minoranze quando il Segretario era Renzi», osserva Calenda.

Serve un «Governo ombra»

«Gentiloni chiami a raccolta tutte le componenti e costruisca un Governo ombra con cui stanare questo Governo» conclude l'europarlamentare Dem.