31 maggio 2020
Aggiornato 09:30
Decreto liquidità

Patuanelli: «Per autonomi prestiti immediati fino a 25mila euro»

Lo ha sottolineato il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, nel corso della conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri: «Garanzia fino al 100% anche per importi di 800mila euro»

Video Agenzia Vista

ROMA - «Il governo ha inteso rispondere ad un'esigenza assoluta delle imprese che è quella di poter avere la liquidità» considerando che «il nostro sistema è fatto anche di tante piccole partita Iva, tante picole imprese artigiane, autonomi e professionisti». Lo ha sottolineato il Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, nel corso della conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri.

«Per questo mondo - ha spiegato - per le imprese che hanno meno di 500 dipendenti, abbiamo rafforzato uno strumento che le imprese conoscono già e che utilizzano con l'intermediazione delle banche. Quello del fondo centrale di garanzia con la possibilità di un prestito fino a 5 milioni di euro con il 90% della garanzia dello Stato».

Mero automatismo fino a 25mila euro

«Ovviamente c'è un bisogno immediato di liquidità anche per i più piccoli, artigiani e professionisti - ha aggiunto Patuanelli - In questo caso abbiamo fatto una misura molto forte: fino a 25mila euro di prestito la garanzia dello Stato sarà al 100%. La procedura di erogazione sarà immediata, priva di vincoli o di condizioni di merito di credito o valutazioni andamentali».

«Abbiamo poi creato un'altra sezione un po' più ampia, in cui garantiamo affidamenti fino a 800mila euro - ha proseguito il Ministro - in questo caso la garanzia dello Stato è 90% ma si arriva al 100% con i Confidi. Anche in questo caso inseriamo una parte ordinamentale e normativa che consente un prestito di più ampie dimensioni».

Per nostre imprese operazione più ampia d'Europa

«Crediamo di aver fatto un'operazione amplissima, probabilmente la più ampia d'Europa come garanzie prestate dallo Stato per sostenere la liquidità dei nostri imprenditori. E' una questione anche di fiducia. Il governo ha grande fiducia nella capacità che avranno gli imprenditori, se sostenuti, di ripartire dopo questo drammatico momento».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal