10 dicembre 2019
Aggiornato 05:00

David Sassoli chiede responsabilità: «Basta con gli esperimenti, altrimenti solo elezioni»

Il presidente del Parlamento europeo alla Festa Dems di Rimini: «Dobbiamo essere molto concentrati perché potremmo perdere la fiducia dei cittadini»

David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo
David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo ANSA

RIMINI - «Penso che non ci siano tanti esperimenti più da fare qui in Italia, abbiamo finito con gli esperimenti e quindi chiamiamo tutti a essere responsabili e concentrati nell'azione di governo, perchè altrimenti credo che ci siano soltanto le elezioni». Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo David Sassoli alla Festa Dems a Rimini, parlando della «grande responsabilità» che grava «noi del Pd» in un momento di grande cambiamento, anche sulla scena politica europea.

Sassoli: «Rischiamo di perdere la fiducia dei cittadini»

«Io penso che non stiamo dentro un gioco di società, come pensano molti - ha detto Sassoli, senza fare nomi - non stiamo giocando a Risiko o Monopoli, dobbiamo essere molto concentrati perché potremmo perdere la fiducia dei cittadini». Perchè, ha argomentato il presidente dell'Europarlamento, se «la destra pensa solo a rafforzare il proprio potere, la sinistra si gioca le speranze di chi non ha nient'altro che speranze. E allora non è un gioco di società, ma una cosa seria, molto seria».

«Tra condizionalità bilancio europeo anche solidarietà»

Anche l'Italia, come altri Paesi dell'Ue, vuole un bilancio europeo «più forte, ma con condizionalità": lo ha dichiarato il presidente del Parlamento europeo, portando come esempio di 'condizioni' lo stato di diritto, i cambiamenti climatici e anche la «solidarietà» di fronte a situazioni di emergenza, «tema a noi caro, perchè siamo stati lasciati più volte da soli». Il bilancio europeo, bisogna capire «che non è una battaglia per ragionieri, ma per noi», ha detto Sassoli.

Speranza: «Serve clima costruttivo»

Per raggiungere gli obiettivi di crescita e lotta alle diseguaglianze serve un «clima costruttivo» nel governo. Lo dice il ministro della Salute Roberto Speranza. «I due obiettivi fondamentali del governo - ricorda - sono la crescita e la lotta alle diseguaglianze. Per realizzarli serve coesione». Conclude Speranza: «Le tensioni non fanno bene al Paese che ha bisogno di uscire dalla stagione di odio in cui era stato immerso nei mesi precedenti. Diamo tutti una mano per creare un clima costruttivo di cui l'Italia ha bisogno».