20 settembre 2019
Aggiornato 16:00

Francesco Boccia mette in guardia i 5 Stelle: «La corda non va mai tirata»

Il Deputato PD: «Noi ce la stiamo mettendo tutta per costruire un governo di svolta». Zingaretti: «E' difficile ma provarci per il bene dell'Italia»

Il responsabile economico del PD, Francesco Boccia
Il responsabile economico del PD, Francesco Boccia ANSA

ROMA - «Il confronto sui programmi tra PD e M5S sta andando avanti, il segretario Zingaretti ha sempre e solo posto questioni di merito. Stiamo facendo di tutto, in questi giorni, per dare al Paese una nuova prospettiva, guardando alle grandi questioni sociali, che sono un naturale terreno di incontro con il M5S». Lo ha detto Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile economia e società digitale del Partito Democratico, in diretta ad Agorà, su Raitre.

«PD serio e responsabile»

«Abbiamo posto al centro delle nostre richieste - ha affermato - una svolta ecologica senza precedenti, la riduzione delle tasse sul lavoro come priorità degli interventi fiscali e una scuola a tempo pieno per tutti e a costo zero, dall'asilo all'università, per le famiglie bisognose. Noi ce la stiamo mettendo tutta per costruire un governo di svolta; il Pd ha dimostrato con i fatti la responsabilità di provarci seriamente e gli effetti, anche in questi giorni, si sono visti immediatamente con l'apprezzamento dei mercati».

«Ora tocca ai 5 Stelle»

A giudizio di Boccia «ora tocca al M5S essere conseguente, posso solo dire che in un momento così complesso e delicato la corda non va mai tirata. Zingaretti ha fatto ogni sforzo possibile. Il presidente Conte, che sta lavorando con impegno sui programmi, ha tutti gli elementi per tirare le somme».

Zingaretti: «E' difficile ma provarci per il bene dell'Italia»

«Lo so che è difficile ma stiamo facendo di tutto per dare a questo paese un nuovo governo, per riaccendere l'economia italiana, unire il Nord e il Sud del Paese, riprendere una stagione di investimenti, far crescere il lavoro, riaprire il capitolo dell'innovazione, quello che serve all'Italia per cambiare». Lo afferma in un video messaggio sulla sua pagina Facebook il segretario del Pd Nicola Zingaretti. «In pochi giorni già con le aste dei Bot abbiamo recuperato 600 milioni e c'è chi parla di miliardi se continuiamo così. E' difficile dunque ma vale la pena provarci per il bene dell'Italia», conclude Zingaretti.