20 settembre 2019
Aggiornato 15:30

Franceschini «soddisfatto» per le parole di Grillo: eliminare 2 vicepremier

Il Deputato del PD: «Serve generosità. Una sfida così importante non si blocca per un problema di posti». Marcucci: «Una soluzione su ruolo Di Maio si troverà»

Il Deputato PD, Dario Franceschini
Il Deputato PD, Dario Franceschini ANSA

ROMA - «Per una volta Beppe Grillo è stato convincente. Una sfida così importante per il futuro di tutti non si blocca per un problema di 'posti'. Serve generosità. Per riuscire a andare avanti allora cominciamo a eliminare entrambi i posti da vicepremier». Lo afferma su Twitter il Deputato del Pd, Dario Franceschini.

Marcucci: «Una soluzione su ruolo Di Maio si troverà»

Luigi Di Maio insiste per fare il vice premier nel nuovo governo M5s-Pd? «C'è un dato politico, ne sono consapevole». «Se lo scoglio è questo bisogna trovare una soluzione, con responsabilità». Lo afferma in una intervista al Messaggero il capogruppo dem al Senato, Andrea Marcucci. «Non spetta a me deciderlo» ha aggiunto. Marcucci auspica a breve un vertice politico a tre Conte-Di Maio-Zingaretti, per sciogliere i nodi . «Mi auguro ci sia presto - ha detto - Sarà fondamentale».

Stefàno: «Da calo spread risorse per investimenti»

«Ieri è stata una giornata positiva per avere la possibilità di avere un governo che fermi l'aumento dell'Iva, eviti l'esercizio provvisorio e che rimetta l'Italia al centro dell'Europa». Lo ha affermato il senatore del Pd Dario Stefàno intervenuto a La Piazza, la kermesse organizzata da Affaritaliani.it a Ceglie Messapica, Brindisi. Il senatore dem ha poi sottolineato che «alla sola notizia della possibilità di un governo che evitasse nuove elezioni lo spread è sceso e all'asta dell'altro giorno nei titoli di stato abbiamo risparmiato 600 miliardi di euro. Se riusciremo a rasserenare il clima internazionale e restituire affidabilità al nostro sistema-paese riusciremo a trovare risorse per fare investimenti e rimettere in moto la macchina dell'economia senza fare ulteriore deficit che non possiamo permetterci».

«Nuova pagina per il Sud»

Per quanto riguarda le politiche a favore del Mezzogiorno Stefàno ha riferito di aver spiegato al premier incaricato che «occorre aprire una nuova pagina per il Sud e ho trovato una grande disponibilità da parte di Giuseppe Conte. L'obiettivo deve essere rimetterci in condizione di riequilibrare il Mezzogiorno rispetto alle altre regioni del paese».

Roano: «Servono nuovi programma e figure»

«L'atteggiamento di Di Maio sembra un diktat rivolto più a Conte che al Pd. Il Pd non ha posto alcun veto su Di Maio, ma se deve essere un governo di svolta, non ci può chiedere un governo con stesso premier, vicepremier e programma del precedente, l'Italia non capirebbe». Così, il deputato livornese del Pd, Andrea Romano, in una intervista al Corriere della Sera. «La comunità del Pd è molto matura e consapevole. Ci chiede scelte di serietà e responsabilità perché l'Italia è ferma, isolata in Europa, senza nuove infrastrutture e con tasse troppo alte. Noi chiediamo un programma condiviso - aggiunge Romano -con profonda discontinuità nelle scelte e un visibile rinnovamento nei protagonisti. Tutela dei diritti umani, riduzione della pressione fiscale per i redditi medio-bassi, politiche per il lavoro. Auspico una convergenza del M5S su questi temi - conclude l'esponente dem - e sono pronto a votare la fiducia a questo governo. Inoltre oggi possiamo isolare Salvini, e non è poco».