14 ottobre 2019
Aggiornato 00:30

Matteo Salvini avvisa Bruxelles: «Se dite no vedremo chi ha la testa più dura»

Il Vicepremier e leader della Lega a Potenza: «Meno tasse, più lavoro. Regole da cambiare. Governo avanti se c'è voglia di dire sì»

Il leader della Lega, Matteo Salvini
Il leader della Lega, Matteo Salvini ANSA

POTENZA - «Userò il consenso che mi avete dato per andare a Bruxelles per chiedere di lasciarci lavorare come gli italiani ci chiedono: meno tasse, più lavoro. E se ci diranno di no vedremo chi ha la testa più dura». Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, in diretta su Facebook da Potenza. Il leader del Carroccio è in Basilicata per sostenere il candidato sindaco del centrodestra, Mario Guarente, in vista del ballottaggio. «Le regole dell'Europa sono da cambiare», ha rimarcato Salvini.

«Governo avanti se c'è voglia di dire sì»

«La scelta mia e della Lega è che il governo vada avanti fino in fondo. Basta che tutti abbiano la stessa voglia di dire dei sì: sì al taglio delle tasse, sì all'azzeramento della Fornero, sì alla riforma della giustizia. Nelle ultime settimane, probabilmente per la campagna elettorale, qualcuno ha passato il suo tempo a dire no, no, no», ha rimarcato il leader del Carroccio.