Rimedi naturali | Formaggio

Mangiare un po’ di formaggio ogni giorno riduce il rischio di infarto e ictus. Ecco la quantità giusta

Basta luoghi comuni: i latticini non fanno male alla salute. Anzi, tutt’altro: sono essenziali per proteggere il nostro apparato cardiovascolare scongiurando il rischio di infarti, ictus e diabete di tipo 2

Il formaggio riduce il rischio di infarto e ictus
Il formaggio riduce il rischio di infarto e ictus (Y Photo Studio | Shutterstock)

Ormai è ufficiale: non bisogna temere il formaggio. Fino a pochi anni fa, infatti, erano in molti ad avere paura dei latticini a causa del loro contenuto di colesterolo che – presumibilmente – aumentava il rischio cardiovascolare. Senza considerare che da tempo spuntano come funghi esperti dell’alimentazione i quali ritengono il latte uno dei peggiori rischi per la salute umana. Inutile dire che tali affermazioni non sono mai state scientificamente provate o, per lo meno, non da studi scientifici seri. Non a caso una nuova ricerca conferma quelle precedenti: il formaggio protegge cuore e arterie, ecco perché.

Per ridurre il rischio di infarto e ictus basta una porzione
Non è il primo studio ad asserire che il formaggio è un eccellente protettivo dell’apparato cardiovascolare. In quest’ultimo gli scienziati hanno messo in evidenza come una porzione giornaliera delle dimensioni di una piccola scatola di fiammiferi riduca la possibilità – del 14 percento - di assistere a un evento fatale. Il motivo? L’alimento è ricchissimo di vitamine, minerali e proteine che promuovono la salute di cuore e arterie.

Nessun rischio per il grasso
Secondo gli esperti il formaggio, anche se contiene elevate quantità di grassi, viene riequilibrato dalla presenza di calcio che ne modifica l’assorbimento. Ian Givens, professore di nutrizione della catena alimentare presso la Reading University, ha affermato che il calcio presente nei latticini svolge un ruolo fondamentale nel ridurre il grasso del nostro organismo. Infatti, durante lo studio, i partecipanti hanno assunto circa 40 grammi di formaggio al giorno assistendo a enormi benefici in termini di salute.

Evita anche il diabete
Secondo i risultati ottenuto dallo studio, i latticini «sembrano essere associati a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari e, in particolare, l’assunzione di yogurt a una minor probabilità di sviluppare diabete di tipo 2. Quest’ultimo è un settore di ricerca che stiamo cercando di sviluppare, perché ci sono 700 nuovi casi ogni giorno. Il più importante elemento del formaggio sembra essere la stretta associazione tra calcio e grasso», continua Givens, «c'è un legame tra il grasso e il calcio che rende il grasso meno assimilabile».

Chi ha paura del formaggio?
«Lungi dall'avere un effetto negativo, una serie di studi di grandi dimensioni hanno mostrato che i prodotti lattiero-caseari svolgono un effetto protettivo sui fattori relativi alla salute del cuore. Guardando in particolare il formaggio, un certo numero di studi non mostrano alcuna associazione tra mangiare formaggio e malattie cardiache», ha dichiarato Sophie Clarke, del British Cheese Board. Lo studio è stato pubblicato sull’European Journal of Nutrition.