19 gennaio 2020
Aggiornato 23:00
Colloquio con Al Sarraj. Le immagini senza commento

Libia, Alfano a Tripoli: pronti a riattivare partenariato strategico

Il ministro degli Esteri Angelino Alfano è stato in Libia, dove ha annunciato la ripresa del partenariato strategico con il Paese, sulla base del Trattato di Amicizia del 2008

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/05/20170506_video_17483620.mp4

TRIPOLI - L'Italia è pronta a riattivare il partenariato strategico con la Libia sulla base del Trattato di Amicizia del 2008. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri Angelino Alfano a Tripoli, al collega libico Mohammed Siyala, che lo ha accolto all'aeroporto. «Italia e Libia sono legate da una profonda e storica amicizia. Le nostre relazioni devono restare speciali», ha sottolineato il capo della diplomazia italiana in un tweet dalla Libia, «Paese per noi strategico e amico».

Agenda fitta
Fitta agenda di incontri ai vertici per il ministro degli Esteri Angelino Alfano in Libia. Il capo della diplomazia italiana ha avuto un colloquio con il vice premier Maitig e con il presidente del Consiglio Presidenziale Fayez Al Sarraj. Infine l'incontro col presidente dell'Alto Consiglio di Stato Swehli. La missione libica di Alfano arriva dopo l'incontro ad Abu Dhabi tra il generale Khalifa Haftar e ad Al Sarraj. L'Italia vuole una soluzione politica per la crisi libica e, pur confermando il sostegno a Serraj, è conscia del fatto che serve un ruolo per il generale Haftar se si vuole arrivare ad una vera pacificazione.