23 febbraio 2020
Aggiornato 21:30
Governo

Marine Le Pen furibonda: «E' colpo di Stato»

"Un colpo di stato" dell’Unione europea in Italia lo definisce la presidente del Front National

PARIGI - "Colpo di stato». Non usa giri di parole Marine Le Pen per denunciare il gesto di Mattarella, "guidato" dai poteri sovranazionali. "Un colpo di stato" dell’Unione europea in Italia lo definisce, dopo che il presidente Sergio Mattarella non ha accettato la lista dei ministri proposta da M5S e Lega e si appresta a dare l’incarico a Carlo Cottarelli. «L’Unione europea e i mercati finanziari confiscano nuovamente la democrazia" attacca la leader del Front National. "E’ quello che accade in Italia, è un colpo di stato, un furto ai danni del popolo italiano da parte di istituzioni illegittime".

Negazione della democrazia
Di fronte a questa "negazione della democrazia, la rabbia dei popoli cresce in tutta Europa!»
, ha scritto su Twitter Le Pen. «Il M5S e la Lega hanno vinto le elezioni legislative, sono arrivati in qualche settimana a un accordo completo di governo». E dunque, perché non posso governare? si chiede.

Mattarella vuole bloccare processo di cambiamento
Hanno la "legittimità democratica" per operare. "Il signor Mattarella cerca di bloccare questo processo" – ha aggiunto – "Mattarella vuole imporre la sua visione delle cose. E’ il presidente italiano, un incarico essenzialmente onorifico e istituzionale, non ha la legittimità per andare contro ciò che gli italiani hanno deciso a suffragio universale diverse settimane fa».