15 novembre 2019
Aggiornato 01:00

Salvini è già in campagna elettorale: «Con prossimo governo tasse al 15% anche se Bruxelles non vuole»

Il Segretario del Lega, Matteo Salvini: «Abbiamo smontato legge Fornero e fatto quota 100. Non rispondo ad attacchi Conte-Di Maio»

Il leader della Lega, Matteo Salvini
Il leader della Lega, Matteo Salvini ANSA

FOGGIA - «Abbiamo smontato la legge Fornero e con Quota 100 restituito diritti a centinaia di migliaia di italiani. Il prossimo governo arriverà all'obiettivo che dopo 41 anni di lavoro la pensione è un diritto acquisito. Taglieremo le tasse ai lavoratori e agli imprenditori. L'obiettivo del prossimo governo è arrivare al 15% di tasse per tanti italiani. Se l'Ue ce lo fa fare bene altrimenti lo facciamo lo stesso». Lo ha detto Matteo Salvini a Peschici (Foggia).

Non rispondo ad attacchi Conte-Di Maio

«Non risponderò agli attacchi di Di Battista, Grillo, Di Maio, Conte, non ho tempo da perdere per litigare, sto lavorando per costruire un'Italia migliore per i nostri figli».

Faremo Esecutivo del sì

«Non si governa con i signor no, l'Italia non può andare avanti con i no. Stiamo preparando un governo che durerà 5 anni a colpi di sì».

Lega: «Senza nuovo governo aumenterà Iva»

«Prima si vota per un nuovo governo, prima si potrà lavorare alla manovra economica. Se qualcuno la tira per le lunghe avrà sulla coscienza un eventuale aumento dell'Iva». Così i capigruppo della Lega Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari.

Fonti M5s: «Incoscienti»

«Ecco l'ammissione di responsabilità della Lega. Con la nota diramata da poco i leghisti ammettono che con la caduta del governo decisa da Salvini aumenterà l'IVA. Si tratta di un autogol tremendo, il problema è che il torto lo faranno agli italiani. Incoscienti!». Così fonti M5s.