Italia | Governo

Il Pd in cerca di una «direzione» per decidere sul M5s: riunione il 3 maggio

"Decideremo se e come accedere al confronto con lo spirito di chi sa di dover fare una scelta collettiva"

I reggenti del Pd dopo l'incontro con Roberto Fico
I reggenti del Pd dopo l'incontro con Roberto Fico (ANSA/ALESSANDRO DI MEO)

ROMA - La direzione ci sarà, e ora c'è anche una data. "Abbiamo deciso di convocare la direzione il 3 maggio prossimo e decideremo se e come accedere al confronto con lo spirito di chi sa di dover fare una scelta collettiva». Così il segretario reggente del Pd Maurizio Martina al termine del secondo incontro con il presidente della Camera Roberto Fico, che sta portando avanti il mandato esplorativo per verificare la possibilità di un accordo tra dem e M5s per formare il governo. "Abbiamo portato a Fico le nostre valutazioni, riconosciamo e registriamo passi in avanti importanti, in particolare rispetto alla richiesta fondamentale relativa alla necessità di chiudere definitivamente la fase di confronto e trattativa del M5s con il centrodestra e la Lega». Su questo sono arrivate parole "importanti e definitive" e questo è un fatto politico che il Pd "registra".

Apertura del dialogo
Martina cerca di rassicurare la base spiegando che tra il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle non mancano "difficoltà e differenze che animano il confronto, penso sia giusto dirlo per serietà", e l'apertura al dialogo resta: "Abbiamo grande rispetto del dibattito aperto nei nostri movimenti, è vero che siamo forze diverse, con punti di vista anche molto differenti, questo non esclude il fatto che sono stati fatti passi in avanti". 

"Ci interessa dare una mano"
Il Pd appare più cauto e meno arroccato sulle posizioni da barricadero all'opposizione di qualche giorno fa: "Ci interessa dare una mano in questa fase particolare». "Se siamo arrivati fin qui - ha proseguito il reggente del Pd con riferimento alle precedenti trattative fra M5S e Lega - è perché per cinquanta giorni abbiamo assistito a un tentativo, a diversi tentativi che non hanno prodotto un esito utile. Facciamo questo lavoro con lo spirito di servizio che abbiamo sempre avuto per il Paese, nel solco degli indirizzi dati dal presidente Mattarella». "Vogliamo ringraziare il presidente Fico per il lavoro fatto in questi giorni". "Io sono convinto - ha concluso Martina - che il Pd possa fare un prezioso lavoro unitario. Ci credo e mi impegno per questo. Ho grande rispetto per tutte le posizioni e so che possiamo trovare una sintesi. Se siamo arrivati qui è perché altri hanno fallito. Siamo una comunità politica che sa confrontarsi e prendere insieme la giusta via nell'interesse dell'Italia".