4 giugno 2020
Aggiornato 06:00
Pd post 4 marzo

Pd, sui capigruppo la battaglia è servita. E Renzi non si fa da parte

In attesa della prima riunione di giovedì, nel Pd ci sarebbero molte tensioni per la scelta dei capigruppo. Soprattutto al Senato

L'evento di chiusura della campagna elettorale del Pd.
L'evento di chiusura della campagna elettorale del Pd. ANSA

ROMA - Cosa è emerso dall'incontro tra il neo-segretario Pd Maurizio Martina, il coordinatore della segreteria Lorenzo Guerini e i capigruppo M5S Toninelli e Grillo? Stando agli umori di parte dem - registrate dai media subito dopo la riunione - "nulla di concreto». La posizione del Pd resta quella espressa due settimane fa dal segretario dimissionario: stare all'opposizione, e su questo non ci sono dubbi. Le contrattazioni, però, riguardano i presidenti delle Camere, per i quali il Pd vorrebbe che il Movimento fondato da Beppe Grillo scegliesse personalità di garanzia, non divisive o troppo ideologiche. E su questo punto non si sa ancora se la richiesta del Pd verrà ascoltata.

Battaglia per i capigruppo
Ma il Partito democratico ha anche altri problemi. Secondo le ricostruzioni dei media, sarebbe in corso un braccio di ferro all'interno per la scleta dei capigruppo. Innanzitutto, i dem vorrebbero avere l'approvazione di M5S e Lega per i vicepresidenti, e in particolare i nomi di Rosato alla Camera e Anna Rossomando (area Orlando) al Senato. Per il resto, i dubbi sono ancora molti. Soprattutto perché bisogna capire quanto, in effetti, Renzi controlli i gruppi parlamentari. Per giovedì è prevista la prima riunione con deputati e senatori, presente Martina e i capigruppo uscenti Zanda e Rosato. Ma il braccio di ferro si gioca soprattutto al Senato.Dove Renzi - lungi dal fare il "semplice senatore" come aveva annunciato prontamente, secondo le ricostruzioni dei media vorrebbe imporre Marcucci. I non renziani, invece, vorrebbero un nome dell'area Franceschini, come Bellanova o Mirabelli. La partita, insomma, è aperta.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal