Immigrazione

Papa sui migranti: «I governi siano prudenti». Meloni: «Anche il Papa è populista ora?»

La svolta di Papa Francesco sull'emergenza immigrazione non è passata inosservata ed è stata apprezzata soprattutto dalla leader di Fratelli d'Italia

Giorgia Meloni ha commentato su Facebook la parziale svolta di Papa Francesco sui migranti.
Giorgia Meloni ha commentato su Facebook la parziale svolta di Papa Francesco sui migranti. (ANSA)

ROMA – Papa Francesco svolta a destra. Almeno parzialmente. Il Pontefice ha chiarito la sua posizione sull'immigrazione di ritorno a Roma sul volo dalla Colombia. Il Papa ha sempre difeso calorosamente i diritti dei migranti, ma stavolta lo fa in maniera più soft introducendo dei paletti intorno al perimetro del concetto di accoglienza. «Sento il dovere di esprimere gratitudine per l'Italia e la Grecia perché hanno aperto il cuore ai migranti. Accoglierli è un comandamento di Dio...» ha esordito il Santo Padre. Salvo poi chiarire subito dopo: «Ma un governo deve gestire questo problema con la virtù propria della prudenza». Questo, secondo Papa Francesco, significa riservare attenzione a tre questioni cruciali. «E dunque, primo: quanti posti hai», sottolinea il Pontefice. «Secondo: non solo accoglierli, ma anche integrarli».

La svolta di Papa Francesco sui migranti
Il Papa ricorda a questo proposito un esempio di integrazione riuscita raccontando che quando è andato all'università Roma Tre, ha riconosciuto l'ultima dei quattro studenti che gli hanno fatto delle domande e ha capito che «era una di quelli che sono venuti da Lesbo con me nell'aereo». Il Pontefice ha sottolineato che «ha imparato la lingua, ha fatto l'equiparazione degli studi. Questo si chiama integrare». Tre: «c'è un problema umanitario», che bisogna riconoscere e guardare diritto in faccia.

I governi «devono essere prudenti»
«L'umanità - ha rimarcato Francesco - prende coscienza di questi lager, delle condizioni in cui questi migranti vivono nel deserto, ho visto delle foto. Ma ho l'impressione che il governo italiano stia facendo di tutto in campo umanitario, per risolvere anche problemi che non si potrebbe assumere». Il Papa riconosce dunque il grande impegno dell'Italia nell'emergenza immigrazione e riconosce che i Governi devono essere prudenti nel gestire i flussi di migranti. Una «svolta a destra» accolta con favore soprattutto dal centrodestra.

Meloni: Anche il Papa è populista?
«Papa Francesco dichiara che è giusto controllare l'immigrazione e che i governanti devono chiedersi quale sia il numero di immigrati che è possibile accogliere e integrare – ha scritto subito la leader di Fratelli d'Italia sul suo profilo Facebook - . Che dite, ora sarà bollato anche lui di essere un pericoloso e inumano populista come Orban e la Meloni?" . Solo qualche ora prima aveva postato un altro messaggio diretto all'ex premier: «Renzi ci chiede di combattere i populisti. Grazie Matteo del tuo prezioso consiglio, ma noi combattiamo l'esatto contrario: i camerieri dei lobbisti e dei poteri forti come te. Il populismo non è che una ridicola categoria inventata dalla sinistra per tentare di screditare chi si batte per i diritti e i bisogni del popolo».