6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Immigrazione

Migranti, Meloni: l'accordo con Francia e Germania? Ennesimo schiaffo in faccia al Governo

Dopo l'appello di Matteo Renzi a tutte le forze politiche per affrontare in unità l'emergenza migratoria, Giorgia Meloni risponde su Facebook al segretario Pd, accusandolo di aver favorito l'invasione

Il segretario Pd Matteo Renzi e la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni
Il segretario Pd Matteo Renzi e la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni ANSA

ROMA - Sono giornate febbrili, per il nostro Paese, con gli sbarchi di migranti che non si fermano e il Governo che tenta inutilmente di negoziare con i Paesi europei una gestione comune della crisi. E' in questo quadro che Giorgia Meloni attacca il Partito democratico al Governo e il suo segretario Matteo Renzi, commentando l'accordo raggiunto con Francia e Germania. "Fratelli d'Italia non intende aiutare Renzi nell'invasione dell'Italia. Noi saremmo disposti ad aiutare il governo se la gestione dei flussi migratori fosse fatta in modo serio». E se, aggiunge Meloni, «in modo serio si decidesse di affrontare il problema dei profughi: blocco navale per impedire la partenza dei barconi; accordo con la Libia; apertura in Africa dei centri per capire chi ha diritto ad essere rifugiato e chi no; distribuzione equa dei rifugiati in tutti i 27 Paesi Ue».

Schiaffo in faccia al Governo
Secondo la presidente di FDI, «L'accordo Francia-Italia-Germania è solo l'ennesimo schiaffo in faccia ad un governo privo di credibilità. Se Renzi vuole una mano vada in Europa a dire che, in assenza di un aiuto chiaro per una missione che vada in questo senso, smetteremo di regalare ogni anno miliardi e miliardi di euro alla Ue», conclude.

L'appello di Renzi
Il commento di Meloni si riferisce all'appello lanciato da Matteo Renzi per una collaborazione di tutte le forze politiche: «L’accordo sui migranti raggiunto dal ministro Minniti ieri a Parigi è un passo in avanti. Non è la soluzione a tutti i nostri problemi ma è un passo in avanti vero, importante», ha scritto il segretario Pd sulla sua pagina Facebook. «Faccio un appello alle altre forze politiche: vale la pena smettere con le polemiche demagogiche e dare tutti una mano al nostro governo, al nostro ministro. La sfida è ancora lunga e impegnativa ma abbiamo bisogno dell’aiuto di tutte le persone di buon senso e di buona volontà. Ce lo chiede l’Italia. Avanti, insieme».