1 giugno 2020
Aggiornato 08:00
Il quotidiano liberalconservatore tedesco elogia il governo

Die Welt promuove Renzi: nuova era per l'Italia

Le riforme del premier Renzi pagano. E' perentorio il riconoscimento al governo italiano che arriva dalle pagine economiche del quotidiano liberalconservatore tedesco Die Welt

ROMA - Le riforme del premier Renzi pagano. E' perentorio il riconoscimento al governo italiano che arriva dalle pagine economiche del quotidiano liberalconservatore tedesco Die Welt: «Il Paese esce finalmente da decenni di malessere e mette in moto una spirale di crescita, tanto che in un punto ha già superato la Germania».

Entusiasti
Il lungo articolo prende le mosse da un commento del responsabile della Union Investment (un fondo di investimenti), Benjardin Gaertner, di ritorno dall'Italia, dove era stato per verificare di persona la situazione economica e decidere se meritevole di investimenti: «Siamo entusiasti», ha chiosato con «gli occhi lucidi dall'emozione». L'Italia è da anni il «figlio problematico» dell'Europa e la sua economia è rimasta sotto il livello del 2008 mentre parallelamente il suo debito è cresciuto in modo costante.

Una nuova era
Ma adesso l'Italia «apre una nuova era» e la ragione è il governo di Matteo Renzi, «il primo che da decenni ha deciso seriamente di riformare il Paese», fa eco Stefan Muetze della banca Helaba (un istituto dei Laender Assia e Turingia), portando ad esempio la riforma del mercato del lavoro e quella, a un passo dall'approvazione, del sistema bicamerale, una «pietra miliare».

Storia di successo nel Sud Europa
«L'Italia si accinge ad essere la prossima storia di successo dell'Europa del sud», aggiunge Harald Preissler, numero uno della banca di prestiti Bantleon: «Il Paese cavalca un'ondata di euforia». E per il prossimo anno si prevede un'ulteriore accelerazione dell'economia: «Le nostre stime dell'1% per il 2016 rappresenta il limite minimo della forbice», spiega un analista di Helaba. Infine un altro indicatore la dice lunga: «Dall'inizio dell'anno l'indice FTSE/MIB della Borsa di Milano è cresciuto molto di più del Dax», l'indice della Borsa di Francoforte. Attualmente il Ftse/Mib registra un +17% mentre il Dax praticamente si trova dov'era a dicembre.

(Con fonte Askanews)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal