20 gennaio 2020
Aggiornato 02:00
Promesse elettorali

Monti: Ridurre la spesa pubblica per abbassare le tasse

Il Premier: L'Imu «è frutto del governo precedente» e «va modificata», «il gettito va dato maggiormente ai Comuni». Immediata la replica di Alfano: «da buon vecchio politico ha parlato di diminuzione delle tasse dopo essere stato colui che più di tutti le ha aumentate»

ROMA - C'è la possibilità di abbassare di un punto l'Irpef e congelare l'aumento dell'Iva «e anche di più» ma «la via maestra è ridurre la spesa pubblica». Lo ha detto Mario Monti a SkyTg24.
«Ci siamo messi all'opera sulla spending review ma - ha aggiunto - rispetto a quello che abbiamo proposto abbiamo trovato molte difficoltà in Parlamento. Se ci sarà nel prossimo Parlamento una coalizione di forze che sono pronte a dire di no a interessi costituiti per guardare al di là del proprio naso, sarà possibile ridurre le tasse».
L'Imu «è frutto del governo precedente» e «va modificata», «il gettito va dato maggiormente ai Comuni», ha aggiunto.

Immediata la replica del segretario del Pdl, Angelino Alfano. «Dopo esser stato promotore dell'Imu in questa versione e essersi manifestato particolarmente affezionato» a questa tassa, «da buon vecchio politico ha parlato di diminuzione delle tasse dopo essere stato colui che più di tutti le ha aumentate», quindi «è stata una discesa in campo connotata dal peggior esempio: dire una cosa e farne un'altra», ha dichiarato a SkyTg24.