22 ottobre 2019
Aggiornato 18:00

D'Alema: Ora il PD è più unito e più forte

Il Presidente del Copasir: Sono d'accordo con Veltroni... ma non è il libro Cuore. Bindi: Non è il libro Cuore ma un partito che fa sintesi. Bersani: Dobbiamo trasmettere sicurezza e unità ad un Paese incerto. Il Centrosinistra è aperto alle forze civiche e moderate

ROMA - «Da qui usciamo più uniti e più forti». Lo ha detto Massimo D'Alema nel suo intervento alla Direzione del Pd che viene trasmesso su vari profili twitter quasi in tempo reale. Il presidente del Copasir ha anche fatto una battuta sulla inedita condivisione di opinioni: «Sono d'accordo con Veltroni...ma non stiamo scrivendo il libro Cuore».

Bindi: Non è il libro Cuore ma un partito che fa sintesi - «La discussione di oggi è la risposta migliore alla rappresentazione di un Pd diviso e in confusione. Da qui il Pd manda un messaggio chiaro, sul lavoro e il rapporto con il governo: il partito è unito e farà la sua parte. Questa unità non è una fotografia dal libro Cuore, ma espressione di un partito che fa la fatica di cercare una sintesi senza nascondere il suo pluralismo culturale». Lo ha detto Rosy Bindi intervenendo alla Direzione nazionale del Pd.

Enrico Letta: La nostra unità essenziale per Governo, bene Bersani - «La Direzione esalta l'unità del Pd che è essenziale per la vita del governo Monti». Lo ha detto Enrico Letta intervenendo alla riunione e aggiungendo che «la relazione di Bersani ha aiutato molto lo spirito unitario».

Bersani: Dobbiamo trasmettere sicurezza e unità ad un Paese incerto - «In un Paese carico di incertezze dobbiamo trasmettere saldezza, unità, sicurezza, convinzione che diano il senso della nostra posizione». Lo ha detto il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, parlando alla direzione nazionale.

Il Centrosinistra è aperto alle forze civiche e moderate - «Le forze di centrosinistra di governo si rivolgeranno a tutte quelle forze moderate e civiche che vogliono andare oltre il populismo e il berlusconismo che molti danni hanno portato al Paese».