25 gennaio 2022
Aggiornato 09:30
Le potenzialità dell'Europa nel mondo globale

UE, Napolitano a Helsinki con i presidenti dell'Arraiolos Group

Una due giorni che servirà anche da focus sui rapporti tra gli stati del sud dell'Europa, alla luce dell'ultimo anno di «primavere arabe» nel nord Africa. Monti: Ora patto per la crescita che punti sul mercato interno

ROMA - Le potenzialità dell'Europa nel mondo globale. E' il tema dell'edizione 2012 del meeting informale di nove presidenti europei raccolti nel cosiddetto «Arraiolos group», dal nome della cittadina portoghese dove si riunirono per la prima volta nel 2003. Quest'anno il vertice, al quale partecipa anche il capo dello stato italiano Giorgio Napolitano, si terrà a Helsinki il 10 e l'11 febbraio.
Una due giorni che servirà anche da focus sui rapporti tra gli stati del sud dell'Europa, alla luce dell'ultimo anno di «primavere arabe» nel nord Africa, e per riflettere sui nuovi fenomeni di intolleranza e razzismo e relative politiche di prevenzione. Proprio oggi, nel corso della cerimonia per la Giornata del ricordo degli eccidi delle Foibe al Quirinale, il capo dello Stato ha sottolineato quanto sia fondamentale la «visione dell'Europa» per superare «ogni tentazione di derive nazionalistiche» e «far convivere etnie, lingue, culture» per «guardare insieme con fiducia al futuro».
Nella capitale finlandese, che tra l'altro quest'anno è anche la capitale mondiale del Design, i presidenti di Finlandia, Austria, Germania, Ungheria, Italia, Lettonia, Portogallo e Slovenia (non partecipa al meeting 2012 il presidente polacco) parteciperanno a due sessioni di dibattito domani pomeriggio, una delle quali sarà presieduta da Thorbiorn Jagland, segretario generale del Consiglio d'Europa. Al termine dei lavori, sabato mattina, è prevista una conferenza stampa congiunta di tutti i presidenti. A fare gli onori di casa, il presidente finlandese uscente, Tarja Halonen. Ma ci sarà anche Sauli Niinisto, il nuovo presidente eletto pochi giorni fa, che si insedierà a partire dal primo marzo.
Helsinki ha già ospitato un altro meeting dell'Arraiolos group nel 2005. Oltre che nella capitale della Finlandia, lo stesso vertice in passato si è tenuto Dresda, Riga, Graz e Napoli.

Monti: Ora patto per la crescita che punti sul mercato interno - Ora, nella «fiscally compact Europe«, serve un «patto per la crescita» che punti sul rafforzamento del mercato interno. E' questo l'obiettivo che Mario Monti individua nel suo intervento al Peterson Institute di Washington, dopo che si è raggiunto l'accordo sul nuovo patto per la disciplina di bilancio.
Un patto che incontra le maggiori resistenze, ha sottolineato il presidente del Consiglio, nei comportamenti di Francia e Germania, che «possono fare di più» al loro interno per migliorare l'integrazione economica europea. Per questo il governo ha investito molto per tornare ai summit con Francia e Germania «ma ha investito anche di più nelle relazioni con quei Paesi» fuori dall'Eurozona, come Gran Bretagna, Danimarca e Polonia che «sono molto più rispettosi delle regole europee e possono fare pressione perchè l'Ue diventi sempre di più un'economia integrata».