11 luglio 2020
Aggiornato 03:00
Trasferimento Ministeri al Nord

Polverini: Berlusconi intervenga, così casca tutto

Il Governatore del Lazio: «Con le sparate di Bossi difficile lavorare insieme»

ROMA - Quello della Lega «è un atteggiamento arrogante e demagogico» ,esso in campo solo nell'ottica del raduno di Pontida, ma Umberto Bossi deve stare «attento, non vorrei che per passare un'ora di vivacità assieme alla sua base metta in discussione davvero tutto». Renata Polverini, governatore del Lazio, lancia un avvertimento nel giorno in cui il popolo leghista si ritrova a Pontida, dove il leader Bossi rilancerà la richiesta di trasferimento di alcuni ministeri al Nord.

«DIFFICILE LAVORARE INSIEME» - In un'intervista a La Stampa, Polverini chiede al presidente Silvio Berlusconi di «mettere la parola fine» alla questione, perchè «così non si va avanti» e «con le sparate di Bossi diventa difficile lavorare assieme». E si dice pronta a lanciare una raccolta di firme. Sottolineando: «non mi pare che i lombardi o i veneti se ne freghino di avere lì i ministeri».