15 dicembre 2018
Aggiornato 08:30

1.500 gli italiani in Libia, la Farnesina consiglia di partire

L'aeroporto di Tripoli è operativo, collegamenti Alitalia regolari

ROMA - Gli italiani che vivono «stabilmente» in Libia sono 1.500, di cui circa 500 sono dipendenti di società italiane con progetti nel paese. E' quanto si apprende da fonti della Farnesina, secondo cui non più di una decina di connazionali si trovano adesso a Bengasi, epicentro delle rivolte anti-Gheddafi.
«Al momento l'Italia non prevede un piano di evacuazione» precisano le fonti diplomatiche, anche se il ministero, attraverso l'ambasciata, consiglia agli italiani di lasciare il paese «con voli commerciali». L'aeroporto di Tripoli è operativo, e i collegamenti di Alitalia sono regolari.