27 maggio 2024
Aggiornato 02:00
La battaglia alla Camera

Interviene Di Pietro, è bagarre in Aula

Fini lo richiama all'ordine ma dal Pdl: «Fuori, fuori»

ROMA - Bagarre in Aula alla Camera nel corso dell'intervento del leader dell'Idv Antonio Di Pietro sulla questione di fiducia posta dal governo Berlusconi. Le parole dell'ex pm su «Nerone predecessore» del presidente del Consiglio, su «Berlusconi-imputato» e «stupratore della democrazia» hanno fanno andare su tutte le furie i deputati del Pdl che hanno protestato sollecitando con vistosi gesti un intervento del presidente della Camera Gianfranco Fini, il quale ha richiamato all'ordine per due volte il leader di Idv invitandolo ad «usare termini consoni a quest'aula» e avvertendolo che «non può essere tollerata l'ingiuria».

«Buffone» e «vergogna», le parole urlate dai banchi della maggioranza all'indirizzo di Di Pietro, ma di fronte al sonoro dissenso dei deputati Pdl Fini è intervenuto precisando: «Vi ricordo che siamo in diretta televisiva. L'onorevole Di Pietro si assume la responsabilità di ciò che dice anche davanti agli italiani e anche voi vi assumete la responsabilità delle vostre azioni». Parole che non sono bastate a placare gli animi della maggioranza che ha insistito: «Fuori, fuori», sollecitando l'espulsione di Di Pietro dall'Aula. La situazione è tornata tranquilla soltanto al termine dell'intervento del leader dell'Idv.